Redi(n)vivo: Dzeko torna in gruppo, El Shaarawy: “È sereno”. Smalling, è lesione: niente Juve

Il bosniaco si allenato nuovamente con i compagni, ma Fonseca perde il centrale inglese. Nuova presentazione per il Faraone, Branchini smentisce i contatti con Allegri

di Francesco Iucca, @francescoiucca

È stato oggi il giorno tanto atteso che può condurre la Roma a un nuovo inizio. Edin Dzeko è tornato stamattina ad allenarsi in gruppo, con i compagni che non sono scesi in campo contro il Verona (a parte invece, El Shaarawy, Reynolds e Pedro). Una notizia che ha tutta l’aria di essere il primo passo verso una tregua con Paulo Fonseca, proprio nel giorno del compleanno della figlia di Edin, la primogenita Una che compie 5 anni. Da capire anche il futuro della fascia di capitano giallorossa, a cui Dzeko non vorrebbe rinunciare incontrando pure la disponibilità di Pellegrini. Ma su questo ci sarà da lavorare con il tecnico, già nel confronto in programma domani mattina. Intanto oggi si è vissuta una tappa importante di quella che è ormai una telenovela a puntate, ambientata fra Trigoria e l’Olimpico. E il bosniaco è stato comunque inserito nella lista Uefa, insieme a El Shaarawy.

Di sicuro l’obiettivo è arrivare a giugno senza intoppi, con Tiago Pinto che proverà a fare da paciere (domani il dirigente portoghese parlerà in conferenza stampa). Se andrà via Fonseca c’è sempre Allegri, che però avrebbe posto la permanenza di Dzeko come condizione primaria per il suo arrivo. Una indiscrezioni che però il legale del tecnico toscano, Giovanni Branchini, ha smentito categoricamente: “Tutte le illazioni che sono state fatte per ipotetici contatti tra la Roma e Allegri, o condizioni poste, sono frutto di fantasia. Si tratta di una fake news”.

LaPresse

Lesione al flessore per Smalling: out con la Juventus. El Shaarawy: “Dzeko è sereno. A me serve tempo”

Per uno che potrebbe rientrare a Torino con la Juventus, ce n’è uno che invece non ci sarà, anche se per infortunio. Si tratta di Chris Smalling, che col Verona si è fatto male dopo 10 minuti: per l’inglese lesione al flessore della coscia sinistra. Sarà valutato nei prossimi giorni, ma si prospetta uno stop di almeno un paio di settimane. A Trigoria oggi si è (ri)presentato El Shaarawy: “Mi serve ancora tempo per essere al top, ma stiamo lavorando con i preparatori. Dzeko l’ho trovato molto bene, sereno e con il sorriso. Lui ha grandissima personalità, troverà da solo la strada per tornare importante. Ritorno a ottobre? Nel calcio non sempre i tempi coincidono.Non ho mai smesso di seguire la Roma, il nostro obiettivo è la Champions, e guadagnarmi un posto all’Europeo“.

El Shaarawy è stato il primo colpo in entrata di Tiago Pinto, che però non è riuscito a cedere gli esuberi come Fazio, Santon, Carles Perez e Bruno Peres che invece è stato molto vicino al Benfica. A giugno si dovrebbero riaprire le porte di Trigoria in uscita per questi giocatori. Intanto Fonseca continua la preparazione in vista del match di sabato con la Juventus, che ha battuto stasera l’Inter 2-1 nella semifinale di andata di Coppa Italia. Andrea Pirlo non avrà a disposizione Paulo Dybala e forse anche Aaron Ramsey, oltre a Bentancur squalificato al pari di Pellegrini. Da stabilire per la Roma chi scenderà in campo in attacco, anche se Borja Mayoral sembra in vantaggio viste le ultime prestazioni: oggi lo spagnolo si è invece goduto un pomeriggio da turista.

LaPresse

Continuano a spuntare nuovi dettagli della serie dedicata a Francesco Totti ‘Sperato de morì prima’: a emergere sono i primissimi scatti ufficiali. Oltre a questi, proseguono anche gli aneddoti curiosi dello storico capitano giallorosso, come quello molto divertente sul primo appuntamento con Ilary. Infine, la Roma ha ufficializzato l’apertura della prima Academy in Sud America, precisamente a Quito in Ecuador.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy