Addio Pallotta, per la Roma c’è Friedkin. Missione Siviglia, Fonseca: “Gioca Zaniolo”

Addio Pallotta, per la Roma c’è Friedkin. Missione Siviglia, Fonseca: “Gioca Zaniolo”

Vigilia di Europa League, domani alle 18.55 la sfida contro la squadra di Lopetegui. Mkhitaryan: “Non dobbiamo perdere la testa”. La cordata del Kuwait si ritira, a Pallotta resta il texano

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

Sono le ore più importanti della stagione ma anche del futuro della Roma. La squadra di Fonseca è partita stamattina per Duisburg dove domani alle 18.55 l’attende la sfida contro il Siviglia di Monchi. Ma un’altra partita importante, forse ancor più delicata, si gioca tra l’Italia e gli Stati Uniti: Pallotta sta per cedere la società e dopo che Al Baker insieme al suo gruppo del Kuwait ha rinunciato alla corsa, per Dan Friedkin si è spianata la strada. I documenti dei legali del texano sono stati mandati a quelli di Pallotta, che ora deve dare l’ultimo ok.

Da Pallotta a Friedkin, la Roma sarà ancora americana

 

I colpi di scena in questa vicenda non sono mancati ma adesso la trattativa è a un punto di svolta: Pallotta è pronto ad accettare l’offerta da 490 milioni più 90 di ricapitalizzazione, la stessa di mesi fa ma di cui Friedkin ha cambiato solo le modalità di pagamento. Una volta firmato il contratto preliminare, potrebbe bastare attendere fino alla fine del mese per il closing. Ma il condizionale di questi tempi è d’obbligo. Anche se è spuntato un messaggio che avrebbero ricevuto i dipendenti del club che sancirebbe la cessione avvenuta della società.

A “facilitare” il passaggio di consegne al texano è stata la rinuncia di quella che era l’alternativa di Pallotta, ossia Al Baker: l’imprenditore del Kuwait insieme ai suoi soci non ha dato seguito alla prima offerta a Pallotta e stamattina scaduta la deadline ha comunicato l’addio alla trattativa.

Roma in Germania, domani gli ottavi contro il Siviglia

 

“Cessione societaria? Siamo concentrati sul Siviglia”, ha detto Fonseca nella conferenza stampa di vigilia direttamente dalla MSV Arena di Duisburg. Poi l’indicazione sulla formazione: “Zaniolo giocherà, Pellegrini è un’opzione anche a centrocampo”. Il numero 7 però va verso la panchina con Cristante titolare. In difesa ci sarà Ibanez a sostituire Smalling. Accanto al portoghese c’era Mkhitaryan: “Voglio passare il turno e arrivare in finale. Ma contro il Siviglia dovremo essere bravi a non perdere la testa“. Per i giallorossi poi rifinitura con lavoro tecnico e tattico a 24 ore dalla partita che può dare una svolta alla stagione. Del match ha parlato l’ex Berthold: “Alla Roma serve chiarezza dirigenziale, ma in Europa può vincere”.

Anche il Siviglia stamattina ha lasciato la Spagna per raggiungere Duisburg: unico assente Gudelj, trovato positivo al Covid pochi giorni fa. Il terzino Reguilón: “La Roma arriva in una situazione ideale, ma sappiamo come farle male. E poi non hanno mai incontrato una squadra come la nostra”.

Dal mercato al futuro di De Rossi: le altre notizie

 

Per capire il futuro di Schick bisognerà aspettare la Champions: “Non vogliamo distrarre lui e il Lipsia”, ha detto l’agente Pavel Paska. Cetin ha svolto le visite mediche con l’Hellas Verona mentre in Inghilterra l’Arsenal aspetta la cessione definitiva alla Roma di Mkhitaryan per piazzare il colpo Willian. Acquisto anche in casa Totti: ufficiale l’arrivo nella sua scuderia dell’attaccante di proprietà del Boca Juniors Retegui. La prima avventura in panchina di De Rossi può essere al Bologna: Walter Sabatini è pronto a offrirgli la guida della Primavera.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy