Nasce la Roma di Friedkin: domani De Sanctis, poi idea Ausilio. Smalling rifiuta la Premier

Lunedì Morgan verrà nominato direttore sportivo. Napoli e Milan ancora su Veretout, ma per Fonseca è incedibile. D’Orazio va alla Feralpisalò

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

La Roma mette a posto i primi tasselli. Sarà una mossa quasi solo burocratica, ma domani Morgan De Sanctis sarà nominato nuovo direttore sportivo. Un ruolo che non può rimanere vacante e verrà riempito dall’ex portiere, che però continuerà a svolgere i suoi compiti del pre-Friedkin. Il mercato sarà affidato a Guido Fienga che costruirà le trattative della Roma del prossimo anno aiutato dai due agenti Giuffrida e Busardò. Nei prossimi giorni il Ceo incontrerà anche Paulo Fonseca e con lui metterà a punto le prime mosse. Nel futuro però potrebbe esserci Ausilio, che potrebbe lasciare l’Inter nel marasma scatenato da Conte. A quel punto De Sanctis potrà slegarsi da Trigoria (su di lui ci sono Ascoli, Verona e Cremonese).

Smalling e la difesa: gli obiettivi della Roma 

 

L’obiettivo principale è sempre quella di riportare Chris Smalling in giallorosso. Il difensore inglese ha richieste dalla Premier League (Newcastle, West Ham, Fulham ed Everton) ma la sua intenzione è quella di tornare nella capitale e per questo finché potrà continuerà a rifiutare ogni alternativa. La Roma tornerà alla carica con il Manchester United per fare il secondo regalo a Fonseca dopo Pedro (visite mediche nei prossimi giorni e poi firma sul contratto). Poi si cercherà un altro centrale: negli scambi col Napoli (che coinvolgerebbe Under) o Juventus (che vuole Dzeko, ma la Roma non vorrebbe cederlo), può arrivare uno tra Maksimovic e Romero.

Il Milan e il Napoli insistono per avere Veretout, ritenuto però incedibile da Fonseca. Di certo non si può dire lo stesso di Pastore, che la Roma cercherà di vendere. L’argentino (che nella finale di Champions farà il tifo per il PSG), ha parlato del suo addio al club francese: “Da una parte mi sarebbe piaciuto restare – le sue parole all’Équipema erano arrivati giocatori più forti di me e non potevo aspettare che si infortunassero per giocare”. D’Orazio della Primavera di Alberto De Rossi va in Serie C al Feralpisalò. Capitolo finale sulla Serie A: il Parma esonera D’Aversa ed è pronto ad accogliere Liverani, Mihajlovic positivo al Covid ma asintomatico. L’ex preparatore della Roma Bertelli nello staff di Pirlo alla Juve.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy