Dubbi Serie A, al Torino c’è un positivo. Nella Roma in bilico Pellegrini-Zaniolo, piace Tomiyasu

La ripartenza del campionato decisiva per le mosse di mercato giallorosse. In Germania si riparte, Spadafora: “Impossibile fare una data”. Dybala guarito, alla Juventus può arrivare El Shaarawy

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

Se non si fosse capito dagli appelli arrivati nelle ultime settimane da calciatori e dirigenti, la Roma ha bisogno della ripresa della Serie A. Lei – come tutti gli altri club – sarà costretta ad un pesante ridimensionamento in caso di mancata ripartenza del campionato: i giocatori migliori, Pellegrini e Zaniolo, potrebbero lasciare, magari destinazione estero dove le casse dei club sono più al sicuro. La speranza arriva dall’ancora possibile ingresso in Champions e dalla cessione di chi pesa di più sul bilancio come Pastore, Jesus, Perotti e Fazio. Intanto la Bundesliga ha annunciato il nuovo via a metà maggio mentre Spadafora ha ancora preso tempo. Anche perché in serata è arrivata una notizia dal Torino: durante i controlli un calciatore è stato trovato positivo al coronavirus. Qualche minuto dopo che la Juventus aveva annunciato la guarigione di Dybala.

La possibile ripresa della Serie A e il mercato

 

 “Impossibile fare una data per la ripresa della Serie Aha detto oggi il ministro dello Sport -. Dovremo monitorare l’andamento dei contagi per le prossime due settimane”. Il premier Conte invece ha annunciato presto un incontro col mondo del calcio. Tra chi auspica di finire la stagione c’è anche la Lazio, con la sua tifosa-vip Anna Falchi che ha attaccato i romanisti: “Avete paura che vinca lo scudetto?”. Il vicepresidente dell’AIC Calcagno: “Bisogna ripartire insieme e garantire la parità competitiva”. Intanto Petrachi già lavora per la prossima stagione, conscio che comunque tanto dipenderà dalle sorti di questa annata: piace Tomiyasu del Bologna per la fascia destra (nell’operazione può finire anche Jesus e un giovane della Primavera), così come i gemelli Miranchuck. Idea Belotti se i giallorossi fossero costretti a vendere Edin Dzeko. In Portogallo si monitora Acuna dello Sporting, Smalling sempre più lontano: su di lui anche il Newcastle. El Shaarawy può tornare in Italia ma non alla Roma: su di lui c’è la Juventus. Fronte settore giovanile: in stand-by il contratto di Jurgens col Valencia che può inserirsi. Il giovane Sdaigui si è operato per rimuovere i chiodi dalla tibia. Infine finisce il tribunale l’affare Ponce-Spartak Mosca: il Newell’s Old Boys ha fatto causa alla Roma per aver inserito nell’operazione Romagnoli in modo da abbassare il prezzo dell’attaccante e dover corrispondere agli argentini una cifra inferiore a quella dovuta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy