Il Newell’s Old Boys ha fatto causa alla Roma per la cessione di Ponce allo Spartak Mosca

Il club argentino ha chiesto alla Fifa un risarcimento di 2,4 milioni dal club giallorosso. Il motivo è l’inserimento di Andrea Romagnoli nella cessione per abbassare il prezzo

di Redazione, @forzaroma

Il Newell’s Old Boys ha fatto causa alla Roma tramite la Fifa chiedendo danni per 2,4 milioni di euro. Il motivo che ha scatenato la reazione del club argentino riguarda la cessione di Ezequiel Ponce allo Spartak Mosca, che la scorsa estate ha fruttato ai giallorossi 3 milioni di euro. Il 40 per cento di questa cifra è stata riconosciuta al Newell’s come da accordi al momento del suo passaggio alla Roma nel 2015.

Secondo i legali della società sudamericana il club di Pallotta avrebbe inserito nell’affare anche Andrea Romagnoli, passato allo Spartak per 2,5 milioni e mai sceso in campo, in modo da abbassare il prezzo di Ponce e dover corrispondere agli argentini una cifra inferiore di quella dovuta. L’ufficialità della causa è arrivata tramite comunicato direttamente dalla squadra argentina.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy