Roma, tra mercato e futuro societario continua la corsa Champions. Kolarov: “Gioco altri quattro anni”

Roma, tra mercato e futuro societario continua la corsa Champions. Kolarov: “Gioco altri quattro anni”

Dopo la vittoria in Europa League, i giallorossi hanno conquistato tre punti d’oro in campionato: domani la ripresa in vista dell’Inter

di Redazione, @forzaroma

Non poteva iniziare in modo migliore la settimana per la Roma: continua la corsa Champions dei giallorossi dopo la vittoria di ieri sera sull’Hellas Verona, ritrovando giocatori importanti. Dopo il riposo di oggi la squadra tornerà ad allenarsi domani alle 11 per preparare la gara contro l’Inter, con il ds Petrachi che continua a lavorare sul mercato in entrata mentre si attendono sviluppi sul fronte Friedkin.

CAMPIONATO – La vittoria per 3 a 1 nella trasferta di ieri ha regalato ai giallorossi il momentaneo quarto posto. Le buone notizie non arrivano solo dalla classifica, ma anche dall’infermeria: da qui fino alla sosta natalizia il tecnico portoghese potrà contare su giocatori completamente ristabiliti come Mkhitaryan e Diego Perotti: ieri sera i due esterni giallorossi sono stati decisivi nel portare a casa i tre punti. Unica nota stonata della serata è l’infortunio di Justin Kluivert: l’esterno olandese ha accusato un fastidio muscolare post-contusivo al flessore della coscia sinistra. Domani verrà sottoposto ad esami strumentali, mentre la squadra tornerà ad allenarsi in vista della sfida di venerdì contro l’Inter: Fonseca potrà affidarsi nuovamente alla coppia difensiva Smalling-Mancini, che non era diffidato e dunque sarà regolarmente in campo a ‘San Siro’. Il centrale inglese, invece, oggi ha fatto visita ai ragazzi della St. Stephen’s School. Della partita tra nerazzurri e giallorossi hanno parlato l’ad dell’Inter Giuseppe Marotta e il c.t. della Nazionale Roberto Mancini: “L’Inter sta facendo benissimo, si merita di essere in cima. Dispiace che non ci siano in lotta anche Napoli, Roma, Milan e Lazio. Sarebbe stato tutto molto più avvincente”. 

FUTURO – Continua il lavoro di Gianluca Petrachi per costruire la Roma del futuro: oggi a Trigoria c’era Lautaro Pata, trequartista classe 2002 del River Plate, che si allenerà per cinque giorni nella capitale, visionato dal ds e dal suo staff. Si continua a tener d’occhio Pepé, calciatore del Gremio: l’osservatore giallorosso Stefano Luxoro ha assistito alla partita tra Gremio e San Paolo per visionare il talento brasiliano. Come riportano varie fonti locali, il club brasiliano avrebbe rifiutato un’offerta del club giallorosso di 10 milioni. Gli uomini di Petrachi monitorano anche la situazione di Barco, argentino dell’Atlanta United per il quale c’è da battere la concorrenza di Arsenal e Manchester United. Capitolo Società: Ryan Friedkin, il figlio del magnate texano interessato alla Roma, ha rimandato il suo viaggio in Italia a metà dicembre: dopo i primi sondaggi e la visita nella Capitale del padre Dan di due settimane fa, in casa Roma si attendono novità sulle intenzioni dell’imprenditore americano.

GRAN GALÀ – Questa sera al Mega Watt Court di Milano va in scena il Gran Galà del calcio, organizzato dall’Aic, al quale partecipa anche Aleksandar Kolarov. “È un onore essere qui a 34 anni e posso ancora migliorare. Gioco altri quattro anni tranquillamente, anche se ultimamente ho sbagliato più rigori che rigori”, le parole del serbo.

AMORE E VELOCITÀ – In una sua celebre canzone Gianni Morandi cantava: “Andavo a cento all’ora per trovar la bimba mia” e ieri sera qualcuno ha preso (quasi) alla lettera il messaggio del cantante bolognese. Il protagonista è un tassista che, durante le ore di servizio, stava guardando la partita del Bentegodi dal cellulare sfrecciando a 110 km/h sulle strade della Capitale, come riporta il giornalista spagnolo Daniel Verdù. Cosa non si fa per amore della Roma.

Emanuele Carlo Bozzo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy