Roma, parte la missione Shakhtar. A fine stagione il rinnovo di Pellegrini, Calafiori in gruppo

Inizia per Fonseca la marcia di avvicinamento all’andata di Europa League. Il club in campo contro la violenza sulle donne

di Gianluca Viscogliosi

Dopo il Genoa ecco lo Shakhtar. Con la voglia di mettere in campo stessa sicurezza difensiva e stessa autorità. Altra settimana corta e ingolfata per la Roma di Fonseca, che ha ripreso a lavorare oggi in vista della sfida di Europa League. Intanto però il tecnico giallorosso fa la conta di chi ha dato le risposte positive nella sfida con il Grifone, da Pellegrini a Smalling, dal ritrovato Pedro a Mancini. E proprio quest’ultimo è l’uomo simbolo del momento, con la sua zuccata vincente a guidare la banda dei bomber per caso. In attesa che gli attaccanti di ruolo tornino a fare il loro mestiere. L’ex Atalanta però ha confermato la crescita costante, sia nelle prestazioni sia nella leadership. Proprio per questo il suo rinnovo potrebbe essere aggiunto nella lista di Pinto che, dopo aver blindato Ibanez, si prepara anche a prolungare Pellegrini. Ma con calma. Il gm infatti incontrerà a fine anno Pocetta, l’agente del trequartista, per mettere il tutto nero su bianco.

 

 

Calafiori torna in gruppo, Ibanez ancora a parte

 

Tutti a Trigoria quindi, per recuperare le forze aspettando lo Shakhtar. Fonseca ha ritrovato un gruppo motivato e voglioso di tornare in campo. Si rivede Calafiori, riaggregato alla squadra dopo i problemi muscolari che lo hanno rallentato nell’ultimo periodo. Cautela invece per Ibanez, che ha continuato a svolgere lavoro individuale anche se c’è fiducia riguardo la sua convocazione contro gli ucraini. La difesa però dovrebbe comunque ritrovare il suo equilibrio dopo gli straordinari chiesti a Cristante. Dopo la squalifica in campionato infatti tornerà nel pacchetto arretrato Marash Kumbulla. Per l’albanese ora arriverà un momento di stagione decisivo, visto che sarà quasi sicuramente titolare contro lo Shakhtar e potrebbe guidare la difesa insieme a Mancini e Smalling anche nei prossimi impegni di campionato. Iniziando da quello con il Parma. Intanto le sue prestazioni hanno attirato l’interesse dell’osservatorio del calcio, che lo ha inserito tra i migliori 2000 della stagione.

 

La Roma per le donne. Il club: “Contro ogni violenza”

 

Nella Giornata internazionale per i diritti delle donne il club ha voluto riaffermare con forza la sua denuncia contro ogni violenza di genere, rilanciando l’iniziativa Amami e Basta con un evento al Colosseo. In prima linea come al solito Amra Dzeko, coinvolta assieme a Betty Bavangoli e Annamaria Serturini per veicolare il messaggio della società, spiegato anche dal direttore del Roma Department Francesco Pastorella: “La campagna di Amami e Basta non rispondeva a un progetto estemporaneo e non si è esaurita con il lancio del calendario che ha visto protagoniste le nostre testimonial speciali: con eventi come questo vogliamo dare forza e continuità alla lotta alla violenza sulle donne, che purtroppo continua a essere un fenomeno di stretta attualità”. Inoltre il club ha promosso la campagna #ChooseToPlay, modificando anche per l’occasione lo stemma sui canali social. E proprio dal web sono arrivati i tanti auguri dei calciatori giallorossi, Pellegrini e Zaniolo in primis, che hanno dedicato parole sincere e dolci per le proprie donne.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy