Roma, Milik dice sì e Kumbulla è ufficiale: “Darò il massimo”. Under-Leicester, domani le visite

Zaniolo torna nella capitale: da domani la riabilitazione. Dzeko promesso alla Juve. Smalling a Manchester continua l’allenamento a parte

di Saverio Grasselli, @save_grasselli

Giorni frenetici per la nuova Roma dei Friedkin che ha messo la quinta sul calciomercato e procede spedita verso l’inizio della nuova stagione. Di giornata la notizia dell’ufficialità di Marash Kumbulla, che ha commentato il trasferimento in un’intervista per i canali ufficiali del club: “Della Roma mi hanno convinto la società, il mister, lo staff, il valore della squadra e il calore dei tifosi. Questo club rappresenta un’opportunità e una sfida irrinunciabile”. Al Verona vengono ceduti, a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2022, Mert Çetin, Matteo Cancellieri e Aboudramane Diaby. “Kumbulla era un obiettivo, può rappresentare il nostro futuro”, ha dichiarato il Ceo Guido Fienga. Il nuovo numero 24 giallorosso potrebbe essere a disposizione di Fonseca già all’esordio di sabato sera al Bentegodi, proprio contro la sua ex squadra.

Nel frattempo, dopo quasi una giornata intera passata a Trigoria, l’agente di Milik, David Pantak, ha fatto ritorno a Napoli: il centravanti polacco ha detto sì alla Roma, che è pronta ad acquistarlo con la formula del prestito (a 3 milioni) con obbligo di riscatto (fissato a 15), a cui si andranno ad aggiungere almeno 9 milioni di bonus (5 per il primo punto conquistato nel 2021 e 1 ogni 10 reti segnate) e circa 1 milione in caso di cessione. Al Napoli, inoltre, andrà anche il cartellino del giovane Bouah, che verrebbe girato in prestito al Bari. Il via libera al trasferimento di Milik ha sbloccato anche e soprattutto il passaggio di Edin Dzeko alla Juve, che farebbe un clamoroso ritorno da antagonista il 27 settembre, all’Olimpico, nella sfida tra Fonseca e Pirlo.

Per quanto riguarda il mercato in uscita, oltre ad Ünder che andrà domani in Inghilterra per svolgere le visite mediche con il Leicester, Diego Perotti è vicinissimo a vestire (nonostante la lesione muscolare alla coscia riportata contro il Cagliari) la maglia del Fenerbahce. Alla Roma andrebbero 3 milioni, mentre il giocatore percepirà un ingaggio di circa 2,5 milioni. Il Genoa vira invece su Zappacosta (accordo già trovato con il Chelsea), in seguito al rifiuto di Rick Karsdorp: l’olandese, bersaglio dell’ironia dei tifosi che ha invaso i social, vuole giocarsi le sue carte per una permanenza nella capitale, bloccando di fatto anche la trattativa con la Juventus per De Sciglio.

Smalling, infine, continua a vivere da separato in casa United: la richiesta degli inglesi ammonta sempre a 20 milioni di sterline, ma la Roma non è disposta a spenderli. I giallorossi restano comunque i favoriti per il suo acquisto, con il centrale che continua ad allenarsi a parte.

 

Zaniolo torna a casa, da domani la riabilitazione

Dopo l’operazione nella clinica Gelenkpunkt a cura del dottor Christian Fink, Nicolò Zaniolo oggi è tornato a Roma: lo sfortunato talento giallorosso, accompagnato dalla fidanzata e dal fisioterapista, è atterrato a Ciampino. Nel pomeriggio si è diretto a Trigoria e da domani comincerà la riabilitazione. I tempi di recupero stimati per il suo rientro rimangono comunque intorno ai 7/8 mesi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy