Countdown De Rossi, l’Olimpico è pronto al saluto e la Premier guarda in casa Roma

Countdown De Rossi, l’Olimpico è pronto al saluto e la Premier guarda in casa Roma

Dal Qatar: ancora vivo l’interesse per il club giallorosso, ma all’interno dell’operazione non sembrerebbe esserci lo stadio. Il ruolo da direttore tecnico di Totti, invece, non rappresenta una priorità

di Dario Marchetti, @@dariomarchetti7

Alle 11 di oggi è iniziata l’ultima settimana di Daniele De Rossi a Trigoria. Primo allenamento (scarico per Zaniolo, individuale per Manolas e Fazio) in vista della partita di domenica sera contro il Parma che chiude la stagione e l’esperienza in giallorosso del capitano e di Claudio Ranieri che venerdì parlerà in conferenza stampa alle 15. Intanto i tifosi della Roma rispondono presente: l’Olimpico sarà sold out. Trentotto mila biglietti staccati ai quali vanno aggiunti i 24 mila degli abbonamenti per un totale di 62 mila spettatori pronti ad assistere anche al passaggio di consegne tra De Rossi e Florenzi. Insomma, una partita per cuori forti e nella quale verrà molto probabilmente presentata la nuova maglia casalinga della prossima stagione. E proprio l’anno che sta per entrare rappresenta ancora molte incognite. Due in particolare: l’allenatore e il direttore sportivo. Per il primo è sempre più calda la pista che porterebbe a Gasperini dell’Atalanta, mentre come diesse si attende solo che Petrachi si svincoli dal Torino per poter firmare con i giallorossi. 

MERCATO – Da quel momento potranno definirsi con più precisione anche le strategie in entrata e in uscita del parco giocatori. La Premier League, però, guarda con interesse ai calciatori della Roma. Arsenal e Tottenham sarebbero interessate a Under con i giallorossi che non accetterebbero cifre inferiori ai 50 milioni. I Gunners potrebbero non fermarsi all’esterno turco. Piace molto Manolas sul quale pende una clausola rescissoria da 36 milioni. Discorso comunque rinviato al post finale di Europa League con il Chelsea in programma il 29 maggio a Baku. Ai giallorossi, invece, sembrerebbe esser stato proposto per il dopo Olsen, Perin della Juventus, mentre dalla Germania inseriscono la Roma come uno dei club interessati a Kruse, capitano e centravanti del Werder Brema in scadenza di contratto il prossimo 30 giugno. Per l’attacco non è l’unico nome e dall’Inghilterra si parla di Llorente, altro parametro zero, ma del Tottenham. 

QATAR – Alle notizie di mercato vanno poi aggiunte quelle relative all’interesse del Qatar per la Roma. Le ultime indiscrezioni parlano di un contro che ci sarebbe stato nella Capitale tra Nasser Al-Khelaifi, presidente del Psg, e alcuni rappresentati del club giallorosso. Il tutto, però, smentito da James Pallotta. Secondo quanto risulta a Milano Finanza, però, l’interessamento del paese arabo per la Roma è dettato anche dalla volontà dell’Emirato di estendere la propria influenza sul calcio mondiale in vista dei Mondiali del 2022 organizzati in casa. Da escludere, invece, un discorso relativo allo stadio. Un ruolo chiave potrebbe recitarlo Francesco Totti che aspetta anche di capire se potrà essere o meno direttore tecnico del club. Per ora non è una priorità e non sembrerebbero essere previste nuove cariche dirigenziali per l’ex capitano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy