Roma, addio anche a Baldissoni e Mayoral ad un passo. Ilenia abbraccia Totti dopo il coma

L’agente di Diawara tuona: “Vogliamo chiarezza”. Rilancio per Smalling. Si prova a cedere gli esuberi

di Saverio Grasselli, @save_grasselli

Una Roma che si sveglia con l’amaro in bocca, quella di stamattina. Il pareggio con la Juventus è ancora fresco, così come il rammarico per aver sprecato tanto nell’esordio stagionale all’Olimpico. Un 2-2 che rimane stretto ai giallorossi, anche a causa delle grandi occasioni passate, ma non realizzate, per i piedi di Edin Dzeko: Ha sbagliato così come hanno fatto altri. Non ha fatto gol, ma per me ha fatto una buona partita”, ha dichiarato Paulo Fonseca al termine del match, aggiungendo anche quanto il risultato maturato al fischio finale fosse stato ingiusto. Le reti non realizzate dal bosniaco, sono arrivate dalla grande prestazione di Jordan Veretout, autore della doppietta per la Roma. Persino Dan e Ryan Friedkin, sempre composti, si sono lasciati andare ad un’esultanza moderata per la gioia dei primi due gol della loro nuova proprietà. Buona prestazione della Roma, quindi, che mostra segnali di miglioramento nonostante gli scossoni della scorsa settimana: la prova del umore generale ristabilito arriva direttamente dai social. “Bel lavoro di tutta la squadra”, scrive Pedro e Pellegrini ribadisce il concetto: “Giocato una partita da squadra vera, preoccupiamoci solo di giocare sempre così e sarà un grande anno”. Oggi a Trigoria giorno di riposo, mentre l’Udinese già lavora per la sfida di domani contro lo Spezia e quella successivo con la Roma. Dopo nove anni, infine, sono arrivate le dimissioni di Baldissoni:La Società intende ringraziarlo per la sua dedizione instancabile sia verso il club sia verso lo Stadio della Roma“, lo saluta il club in una nota ufficiale.

 

Calciomercato Roma, l’agente di Diawara è furioso. Si rilancia per Smalling. Borja Mayoral ad un passo

 

Nonostante fosse contento per la prestazione di squadra contro la Juve, Diawara ieri è partito dalla panchina per lasciare spazio a Pellegrini. L’agente del guineano, oggi, ha tuonato: “Vorremmo chiarezza dalla Roma sul reale ruolo e sull’importanza di Amadou nel progetto del club”. Continua poi la sitcom con lo United per Chris Smalling: la Roma è pronta ad alzare l’offerta a 14 milioni. In alternativa un intermediario di fiducia di Fienga lavora su Verissimo. Sembra tutto fatto invece per Borja Mayoral: il centravanti che vestirà il ruolo di vice-Dzeko potrebbe già domani arrivare nella capitale, dopo la conference call di oggi tra Roma e Real Madrid. La formula sarà quella del prestito (3 milioni) con diritto di riscatto (9), ma prima c’è bisogno del suo rinnovo di contratto con i Blancos (il contratto è in scadenza nel 2021). Si continua poi a lavorare sul mercato in uscita, con le lancette dell’orologio che corrono verso lil 5 ottobre, data di fine mercato: sarà importante per il bilancio del club riuscire a piazzare più esuberi possibile, nonostante la lista di giocatori sia veramente lunga (Olsen, Fazio, Juan Jesus, Pastore, Antonucci, Coric). 

 

Ilenia e il miracolo di Totti: incontro con la ragazza che si è svegliata dal coma grazie alla sua voce

Lasciando il campo semantico relativo al pallone, oggi Totti è riuscito finalmente ad incontrare Ilenia Matilli, la ragazza risvegliata dopo 9 mesi di coma grazie alla voce di Francesco. L’ex capitano della Roma ha subito colto l’occasione per andarla a trovare al Policlinico Gemelli, portandole in regalo la nuova maglietta della Roma autografata: “Ci siamo abbracciati, Ilenia ha pianto e ci siamo emozionati – ha raccontato Totti al termine della visita -. Sono felice, l’avrei aiutata ancora prima se lo avessi saputo. Ci incontreremo di nuovo quando uscirà”.

LaPresse

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy