Presidenza e nuovo ds: Dan Friedkin si prende la Roma. Grandi manovre in difesa

Il calciomercato giallorosso comincia a entrare nel vivo, anche in uscita. Capello esclude il ritorno, movimento sulle fasce

di Francesco Iucca, @francescoiucca

Per la Roma il Friedkin day si avvicina sempre di più. Il giorno della deadline è fissato a lunedì: il 17 i legali del magnate texano e di James Pallotta firmeranno le carte necessarie per il closing. A diventare presidente, però, dovrebbe essere lo stesso Dan e non il figlio Ryan come si era paventato nelle ultime settimane. Lunedì – mentre è ancora aperta la questione opa per gli azionisti – è il giorno in cui si chiuderà definitivamente l’era Pallotta e Dan comincerà a macinare cambiamenti, a partire dall’area sportiva con il nuovo ds. In corsa Andrea Berta e Ramon Planes, mentre Fabio Paratici resta sullo sfondo. Il segretario tecnico del Barcellona potrebbe rientrare nell’epurazione blaugrana dopo la debacle di Champions, ma al suo posto potrebbe pagare anche Abidal. Se Planes dovesse restare, non è escluso che al Camp Nou arrivi Pochettino. Sulla questione allenatore, alla Roma resta saldo Paulo Fonseca. Almeno per il momento, visto che non sono esclusi ribaltoni. Di certo non ci sarà Fabio Capello, che ha a dir poco depennato questa possibilità: “Non ci penso proprio, i ritorni sono disastrosi”.

LaPresse

Calciomercato Roma, ‘no’ per Cragno. Fasce ‘infuocate’

Sul calciomercato in casa giallorossa resta centrale la questione Dzeko. La Roma non vorrebbe privarsene, ma se dovessero prevalere le necessità di bilancio e qualche presunto malumore, l’Inter e la Juve continuano a corteggiare il bosniaco. In tanti a Trigoria sono però in bilico: a partire da Pau Lopez. Sondaggi per Pierluigi Gollini e Alessio Cragno, ma il Cagliari ha chiuso la porta e lo stesso giocatore ha fatto sapere di essere disposto a restare in Sardegna. Qualche innesto dovrà arrivare anche sulle fasce: piace Tomiyasu del Bologna, che costa però 25 milioni, mentre sono stati offerti Mykolenko e Kedziora. Sempre in bilico la questione Smalling, che la Roma sta provando a riportare a Trigoria, ma che intanto il Manchester United ha proposto a Newcastle e Fulham. In uscita la lista è lunga, a cominciare da Juan Jesus: il brasiliano, vicino al Cagliari, ha glissato sul suo futuro in rossoblù, ricordando poi la partita col Barcellona. Dalla Turchia, invece, arriva l’interessamento per Davide Santon, mentre è ancora da definire il destino di Schick. L’agente del ceco è a Lisbona per valutare la situazione: il giocatore rientrerà a Roma dal Lipsia, su di lui ci sono due club di Bundesliga. Alla voce rimpianti di mercato, invece, c’è scritto a lettere cubitali il nome di Hakim Ziyech: Mehdi Benatia racconta un retroscena legato a Totti e la trattativa condotta dall’ex dirigente giallorosso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy