Roma, sale Petrachi ma Cairo non molla: “Spero non sia vero”. La Juve prepara l’assalto a Manolas

Roma, sale Petrachi ma Cairo non molla: “Spero non sia vero”. La Juve prepara l’assalto a Manolas

C’è feeling tra il club giallorosso e il direttore sportivo del Torino, la speranza per la panchina è Conte. Sabato c’è il Cagliari: Barella e Cragno i due obiettivi di mercato

di Gabriele D'Errico, @@derricogabriele

Questa mattina la Roma è tornata in campo a Trigoria per preparare la sfida di sabato prossimo contro il Cagliari. Il match dell’Olimpico sarà il primo di 5 finali per la rincorsa al quarto posto. Ad agevolare i giallorossi, un calendario meno “duro” rispetto alle avversarie. L’ex allenatore Arrigo Sacchi, però, tra le favorite non vede la Roma e la ritiene una “squadra poco affidabile”. Comunque, per centrare l’obiettivo, il tecnico Claudio Ranieri dovrà assolutamente ripartire da quanto fatto di buono nelle ultime due sfide contro Udinese e Inter. Bisognerà cercare delle conferme. Dopo il litigio di Ferrara, Dzeko ed El Shaarawy sembrano essere il punto di riferimento di questa Roma. Come Manolas che, in seguito al forfait di San Siro, dovrebbe tornare in campo per la sfida contro i rossoblù. Non ci saranno invece Zaniolo e Cristante, squalificati.

MERCATO – Il mercato è al centro di mille pensieri per la società giallorossa. Nelle ultime ore è tornato in vantaggio Gianluca Petrachi per il ruolo di direttore sportivo. Da non escludere un incontro a Boston tra il presidente James Pallotta e il dirigente del Torino. Della questione ne ha parlato prontamente anche il patron granata Urbano Cairo che ha detto: “Spero che queste voci non siano vere. Per me resterà un altro anno”. Dopo il ds sarà il momento dell’allenatore: la speranza porta il nome di Antonio Conte, che potrebbe essere stuzzicato dall’idea di poter vincere nella capitale. Intanto il club giallorosso sembra aver messo gli occhi sul centrocampista del Brescia Sandro Tonali e i due giocatori dell’Olympique Marsiglia Thauvin e Sanson. Roma-Cagliari non sarà solamente una sfida sul campo. Tra i due club ballano importanti nomi di mercato, come Barella e Cragno, tanto stimati dalle parti di Trigoria. Per quanto riguardano le uscite, l’Inter fa sul serio per Edin Dzeko e la Juventus sembra sempre più intenzionata a scegliere Kostas Manolas: la chiave per portare in bianconero il greco sarebbe la clausola di 36 milioni. Dalla Francia, Marsiglia e Monaco vorrebbero Nzonzi, ma il giocatore gradirebbe giocare in Premier League. L’Arsenal è la squadra a cui è stato accostato più volte il centrocampista. Infine, ancora da sciogliere il nodo Zaniolo. Il giocatore vorrebbe restare a Roma, ma in caso di mancata qualificazione in Champions League potrebbe partire. Su di lui Juventus, Tottenham e Manchester City.

STADIO DELLA ROMA – Lo Stadio della Roma continua a essere tema di dibattito. Il gip ha respinto l’archiviazione per abuso d’ufficio della Raggi. L’architetto Sanvitto ha accusato: “C’è un sistema di corruzione”. Poi il consigliere grillino dell’Eur Paolo Barros: “Riunione segreta con la sindaca a casa del presidente del Municipio”, ed infine anche il consigliere di sinistra Stefano Fassina: “Siamo di fronte a forzature inaccettabili per continuare a favorire l’interesse privato rispetto a quello pubblico”.  

ALTRE – Secondi i dati resi pubblici dalla FIGC, la Roma è la seconda in Italia per i compensi riconosciuti ai procuratori durante l’ultimo triennio. Tornando a parlare di campo, il Milan starebbe pensando a Di Francesco nel caso in cui, a fine stagione, si separino le strade con l’attuale allenatore Gennaro Gattuso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy