Zaniolo: “Non sono un bad boy, ora voglio vincere in Europa”. Onda lunga Friedkin, piace Kulusevski

Zaniolo: “Non sono un bad boy, ora voglio vincere in Europa”. Onda lunga Friedkin, piace Kulusevski

Il centrocampista della Roma ha parlato dei suoi obiettivi e dei suoi errori: “Mi giocherei meglio qualche carta, ma ho imparato”. Fazio rientra in gruppo in vista del Brescia, che intanto caccia Balotelli dall’allenamento

di Francesco Iucca, @francescoiucca

La Roma continua la marcia di avvicinamento al match col Brescia di domenica alle 15, con i nazionali che hanno fatto tutti rientro a Trigoria. Appurato il ritorno in gruppo di Pellegrini e Mkhitaryan, nell’allenamento di oggi anche Fazio si è unito alla squadra mentre sia Spinazzola che Perotti hanno proseguito con il lavoro personalizzato. Nel pomeriggio, invece, circa 300 tifosi hanno accolto Lorenzo Pellegrini, Nicolò Zaniolo e Mirko Antonucci al Nike Store di via del Corso. Con loro anche le protagoniste della Roma Femminile, che hanno dato vita ad alcuni siparietti e sfide divertenti. Lo stesso Zaniolo ha rilasciato un’intervista in cui ha parlato a 360 gradi del suo momento e dei suoi obiettivi, tra Nazionale e club: “Voglio migliorare in tutti gli aspetti, dal piede debole allo smarcamento e alla fase difensiva. Vogliamo vincere tutte le partite per raggiungere la Champions League e magari conquistare qualche trofeo. Il rinnovo mi ha reso felicissimo, sono felice di stare qui e sono orgoglioso dell’affetto dei tifosi. Errori? Mi giocherei meglio le carte in Under 21 l’anno scorso all’Europeo. È un rimpianto che ho, ma sono quello di quest’anno e quello dell’anno scorso tranne quel frangente. Non sono un ragazzo cattivo ma uno che ha commesso un errore e vuole imparare e basta”. Infine il sogno:Mi piacerebbe vincere l’Europeo dopo aver vinto l’Europa League con la Roma“.

MERCATO – Alessandro Florenzi continua a essere il nome più ‘chiacchierato’ in ottica mercato. Anche oggi si è tornato a parlare dell’Inter interessata a lui, l’ipotesi è un prestito con diritto di riscatto e l’eventuale inserimento di Politano. In entrata, invece, il profilo nuovo è quello che porta a Dejan Kulusevski, talento che si sta mettendo in mostra con la maglia del Parma, anche se è di proprietà dell’Atalanta. Su di lui ci sono già Inter, Juve e Manchester United ma i giallorossi si sono inseriti con forza. Dall’Argentina arriva poi l’indiscrezione che riguarda Javier Pastore, che sarebbe finito nel mirino dell’Internacional di Porto Alegre.

LE ALTRE NEWS – Intanto non si ferma l’onda lunga delle notizie sul possibile passaggio di proprietà della Roma e l’arrivo di Dan Friedkin. Oggi le azioni del club giallorosso hanno fatto registrare una nuova impennata che ha portato alla sospensione momentanea del titolo in borsa, la seconda dopo quella di ieri. Dopo il comunicato di ieri, Pallotta continua in ogni caso a valutare la proprietà dei giallorossi 800 milioni di euro, più un extra legato al nuovo stadio. Tornando al campo e alla sfida con il Brescia, sono spuntati dei problemi per il tecnico delle ‘rondinelle’ Grosso, che nell’allenamento di oggi ha cacciato dal terreno di gioco Mario Balotelli. Il match in programma domenica allo Stadio Olimpico sarà diretta da Di Bello, con cui la Roma ha un bilancio stellare. Infine le parole di Walter Sabatini, che oggi – a margine di un evento – ha parlato anche del suo grande pallino, Javier Pastore“Quando l’ho visto ho pensato che fosse uno scherzo. Non credevo che a vent’anni si potesse giocare in quel modo. Quando l’ho portato al Palermo sembrava di essere in una fiaba. La prima volta che ha giocato ho visto Zamparini piangere per la commozione. Quando è venuto a Roma mi sono rammaricato delle prime partite che ha fatto, senza ritmo. Ora sta rigiocando un brandello del suo calcio. Era l’uomo dei sogni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy