Roma, giù il sipario: allenamenti annullati, l’Uefa sospende le coppe. Ecco come si riparte

Roma, giù il sipario: allenamenti annullati, l’Uefa sospende le coppe. Ecco come si riparte

Quarantena per Juventus e Real Madrid, domani l’annuncio su stop a Champions League e Europa League. Euro 2020 verso il rinvio. Pallotta e i giallorossi donano 100.000 euro allo Spallanzani

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Giù il sipario. Il calcio si ferma, stavolta per davvero. Ci è voluto più del voluto, ma Ceferin e l’Uefa hanno dovuto cedere. Questa sera è andato in scena l’ultimo atto delle competizioni europee con sei partite degli ottavi di finale di Europa League. Da domani ci si ferma fino a data da destinarsi, l’annuncio arriverà presumibilmente il 17. Il piano di “rientro” è già pronto. Con la speranza che la pandemia si faccia da parte, i campionati e le competizioni si giocheranno a maggio e giugno, mentre Euro 2020 verrà rinviato al 2021. Una mossa dovuta, discussa oggi nella riunione tra le maggiori leghe europee. Reggono, ma a porte chiuse, Bundesliga e Ligue 1. Va avanti normalmente (e incredibilmente) la Premier League, come annunciato dal Primo Ministro Johnson.

TRIGORIA SI FERMA – L’Uefa ha provato in tutti i modi a portare avanti le sue competizioni. L’idea più forte era quella di giocare a campo neutro e in gara secca gli ottavi di Europa League (contro il volere della Roma che aveva pronta una lettera per chiedere lo stop), ma dopo la notizia del contagio di Rugani prima (avversario dell’Inter domenica scorsa) e della quarantena del Real Madrid poi, la pressione per arrivare alla sospensione a Nyon è diventata insostenibile.
La Roma, che questa mattina non conosceva ancora la sua agenda, ha annullato gli allenamenti in programma fino a domenica prossima. Un gesto di salvaguardia verso i suoi tesserati e i dipendenti e un segnale verso l’Uefa.

EMERGENZA – In attesa di novità sul futuro societario, la mano di Pallotta è tornata a farsi sentire nell’emergenza. Il presidente ha donato 50mila euro all’ospedale Lazzaro Spallanzani. Altri 50mila sono arrivati da Roma Cares, oltre all’apertura del fondo per le donazioni. Anche l’Inter ha fatto la sua parte con la donazione di 300.000 mascherine ad uso medico alla Protezione Civile.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gigisan1 - 4 mesi fa

    quello che ha fatto la Roma ed anche le altre squadre di serie A dimostra il livello di sensibilità e di partecipazione che ci accomuna tutti. Di contro una competizione l’UEFA e tutto ciò che la caratterizza che invece di sostenere le nostre difficoltà ha ben pensato di invitarci a ritirarci dalla competizione. Bella dimostrazione di europa unità forse sarà il caso, a d emergenza finita, di rivedere i rapporti con questi signori. E’ molto meglio stare da soli che con questi alfieri dell’altruismo e della condivisione

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy