La Roma si ferma, mercoledì niente ripresa. Pellegrini missione rinnovo, Euro2020 verso il rinvio

La Roma si ferma, mercoledì niente ripresa. Pellegrini missione rinnovo, Euro2020 verso il rinvio

Il club giallorosso ha sospeso fino a data da destinarsi gli allenamenti a Trigoria. Continuano gli appelli per le donazioni agli ospedali, in Liga primi casi: Garay e altri quattro giocatori del Valencia

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

Lo stop era fino a mercoledì, ma la Roma ha deciso di fermarsi più a lungo. In attesa di novità sulle date di campionato, Europa League ed Europei, il club giallorosso ha sospeso gli allenamenti a Trigoria fino a data da destinarsi. I calciatori hanno un programma sia atletico che alimentare da rispettare mentre gli infortunati saranno seguiti dallo staff attraverso videochiamate. Una scelta dettata dalle linee guida fornite dalla Lega vista l’emergenza coronavirus con la Serie A che potrebbe ripartire addirittura i primi di maggio, rendendo di fatto inutile ritrovarsi a un mese e mezzo dalle partite.

LE NUOVE DATE – La priorità di tutte le squadre italiane è quello di completare la stagione iniziata, ripartendo il 2 maggio e chiudendo il 28 giugno. L’ipotesi playoff (la Roma ne avrebbe proposto uno a 12 squadre per lo scudetto) e playout per il momento sembrano scartate. Indispensabile però è il rinvio all’estate 2021 oppure all’inverno degli Europei in programma questa estate. Su questo tema si sono espressi sia il c.t. Roberto Mancini (“Ci adatteremo, ora pensiamo a chi soffre”), sia il presidente della Figc Gravina: “Cercheremo di arrivare a fine campionato e chiederemo all’Uefa di rinviare gli Europei”. Martedì la riunione dalla quale può arrivare l’ok allo slittamento di Euro2020 con le singole leghe che inizierebbero a riprogrammare i calendari.

MISSIONI – La Roma continua intanto a programmare il futuro: quest’ultimo passa sicuramente dal rinnovo di Lorenzo Pellegrini, sul quale pende una clausola da 30 milioni che il club vorrebbe eliminare nel nuovo accordo. Al momento ogni situazione è ovviamente bloccata, ma sarà uno dei primi compiti della dirigenza una volta che la macchina calcio si rimetterà in moto. Fronte coronavirus continuano gli appelli da tantissimi sportivi: oggi sono arrivati i messaggi dello stesso Pellegrini, degli ex Manolas e Montella e di Rizzitelli che hanno tutti invitato i propri tifosi a sostenere l’ospedale Spallanzani di Roma. L’affetto è arrivato anche da Batistuta: “Un abbraccio speciale agli italiani, lì ho amici che stanno soffrendo”. La Nazionale azzurra ha lanciato una campagna “Le regole del gioco” e tra i protagonisti c’è Nicolò Zaniolo. Primi casi di positivi nella Liga spagnola: cinque sono del Valencia (tra cui Garay ma non Florenzi) e Jonathas dell’Elche. Chiusura con un retroscena legato a De Rossi: in una diretta ha raccontato l’esultanza “a pinguino” dopo un gol contro la Juve nel 2011. Il motivo? Uno spettacolo teatrale di qualche giorno prima di Rocco Papaleo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy