Ufficiale l’arrivo di Reynolds: “La Roma è il posto giusto”. Mkhitaryan valuta il rinnovo

Il terzino si presenta in conferenza stampa. Fatta per il prolungamento dell’armeno che però prende tempo: da Trigoria sensazioni comunque positive. Nessuna operazione in uscita: restano gli esuberi

di Paolo Franzino, @PaoloFranzino

La Roma chiude la sessione di mercato con l’arrivo di Bryan Reynolds. In occasione dell’ultimo giorno della finestra di riparazione, il club giallorosso ha ufficializzato l’acquisto del terzino proveniente dal Dallas, in prestito con obbligo di riscatto a titolo definitivo. Un’operazione da 12 milioni e mezzo complessivi, tra parte fissa (6,85 milioni) e bonus (5,65), che comprende anche il 15% della plusvalenza in caso di futuro trasferimento del calciatore. L’esterno, che ha scelto il numero 19, nella conferenza stampa di presentazione ha dichiarato: “Roma è il posto giusto per crescere, voglio debuttare e vincere dei titoli”. “Vado via per cogliere un’opportunità”, ha detto ai suoi vecchi tifosi. “Siamo felici di accogliere uno dei giovani più interessanti del calcio statunitense”: le parole di Tiago Pinto.

Ufficiale l’arrivo di Reynolds, quasi il rinnovo di Mkhitaryan. Nessuna cessione

 

Il prossimo “colpo” sarà probabilmente quello di Henrikh Mkhitaryan. L’armeno ha raggiunto le 25 presenze stagionali e ricevuto dalla Roma la comunicazione riguardante la clausola di prolungamento per un’altra stagione. Il trequartista ha preferito prendersi qualche giorno di tempo per decidere se far scattare il rinnovo, ma le sensazioni all’interno del club capitolino sono positive.

Lapresse

Per quanto riguarda il mercato in uscita, Tiago Pinto non è riuscito a piazzare nessuno dei calciatori in esubero. Santon ha rifiutato lo Spezia, Fazio e Juan Jesus il Parma, Carles Perez le offerte arrivategli dalla Liga. Per Diawara è stata direttamente la Roma a declinare la proposta giunta dalla Francia, giudicata troppo bassa.

Nessuna novità nemmeno dal caso Dzeko. Oggi l’ad dell’Inter Marotta è tornato sul possibile scambio con Alexis Sanchez, dichiarando: “Al di là dell’incontro cordiale non c’è stata nessuna negoziazione”. La Roma continuerà quindi a pagare i 7,5 milioni annui al bosniaco. Uno stipendio “impegnativo”, anche se la situazione economica del club migliora: negli ultimi sei mesi del 2020 l’indebitamento finanziario del Gruppo AS Roma è sceso di circa 50 milioni, passando dai -299,7 milioni registrati a giugno ai -247,9 di dicembre.

Si è mosso invece il mercato della Primavera: il giovane Astrologo è passato al Verona in prestito con diritto di riscatto. Alberto De Rossi accoglie il classe 2003 Tahirovic, svedese in arrivo dal Vasalund.

Mayoral pronto a giocarsi le sue chance con la Juventus

 

Giornata di riposo, infine, per la prima squadra di Fonseca, dopo il convincente 3-1 al Verona. Sugli scudi il tridente offensivo Pellegrini-Mkhitaryan-Mayoral: possibile che contro la Juventus, al centro dell’attacco, al posto di Dzeko ci sarà ancora l’attaccante spagnolo, autore di tre gol nelle ultime due partite giocate. Purtroppo a Torino mancherà Pellegrini, che ha rimediato una giornata di squalifica (verrà ufficializzata domani dal Giudice Sportivo) a causa della quinta ammonizione ricevuta in campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy