Roma, Zaniolo e rinforzi per far contento Fonseca: Rugani e Icardi nel mirino

Roma, Zaniolo e rinforzi per far contento Fonseca: Rugani e Icardi nel mirino

Domani la squadra tornerà ad allenarsi a Trigoria e gradualmente rientrerà in gruppo anche Veretout, per il momento mai convocato nelle amichevoli

di Dario Marchetti, @@dariomarchetti7

La Roma domani tornerà ad allenarsi a Trigoria in vista dell’ultima amichevole di sabato di questa pre-season contro l’Arezzo (settore ospiti a 10 euro). La buona notizia per Fonseca è il dialogo continuo tra l’entourage di Zaniolo e Petrachi. Ieri hanno parlato a lungo e lo hanno fatto anche oggi per rinnovare il contratto del numero 22 giallorosso fino al 2024. Il tutto accompagnato chiaramente da un adeguamento salariale che lo porterà a percepire 1,5 milioni di euro più bonus a salire. Il tecnico portoghese dunque riprenderà a lavorare più serenamente in attesa degli ultimi rinforzi dal mercato. Già, perché fino a oggi, al di là di Pau Lopez, ha trovato una buona base nei “vecchi” della rosa. Da Under a Kolarov, passando per Dzeko e Pellegrini. I migliori di questo pre-campionato sono proprio i senatori della squadra. I nuovi stanno faticando un po’ di più. Soprattutto Veretout, il quale deve ancora iniziare ad allenarsi a pieno ritmo con la Roma. Questa dovrebbe essere la settimana giusta anche perché il tempo rimasto è sempre meno con il fischio d’inizio della prossima Serie A in programma per il 25 agosto all’Olimpico.

MERCATO – Insomma, anche Petrachi deve spingere sull’acceleratore. Tante le operazioni da sistemare. Da quelle in uscita come Nzonzi, ora cercato dal Monaco, e Dzeko, sempre in attesa di capire il proprio futuro, a quelle in entrata che dovrebbero portare a Trigoria almeno un centrale e un attaccante. Per la difesa, vista la difficoltà nell’arrivare ad Alderweireld, sono due i nomi più gettonati. Stiamo parlando di Rugani e Lovren. Il primo è il preferito del diesse giallorosso e proprio in queste ore si stanno intensificando i contatti per convincere il calciatore ad accettare la destinazione Roma, mentre sul croato restano ancora delle perplessità circa le condizioni atletiche. Il difensore del Liverpool, in tutto questo, non è stato convocato da Klopp, per la Supercoppa Europea. La motivazione ufficiale è una sindrome influenzale, ma la realtà ci dice anche di un giocatore ormai ai margini del progetto. Ancora più intricata, se possibile, è la situazione intorno al centravanti. Per il momento la Roma ha alzato un vero e proprio muro su Dzeko, almeno fin quando non ci sarà una certezza nel poter arrivare a uno tra Icardi e Higuain. Le ultime indicazioni vedono l’ex nove dell’Inter in rialzo, a patto che la Juventus non decida di affondare il colpo entro la settimana. L’obiettivo della dirigenza giallorossa, pronta a fare uno sforzo importante sull’ingaggio superando i 7 milioni netti annui, è quello superare una volta per tutte ogni resistenza e di convincere il bomber a sposare il nuovo progetto guidato da Fonseca, andando in seguito a definire con l’Inter i dettagli del maxi-scambio. Più defilate le piste che porterebbero a Milik del Napoli o a Werner.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy