Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Mourinho ritrova Pellegrini e Kumbulla. Mkhitaryan, sirene russe per gennaio

Getty Images

Il tecnico giallorosso respira in vista del Genoa, El Shaarawy crede nel progetto Roma: "Ma serve tempo". Rispunta Herrera

Francesco Iucca

Tre giorni a Genoa-Roma. Mourinho può continuare il lavoro con un paio di buone, anzi ottime, notizie: Lorenzo Pellegrini e Marash Kumbulla oggi si sono allenati in gruppo e quindi possono essere considerati a disposizione per la gara di 'Marassi'. Intanto il portoghese sogna, con le foto davanti al Circo Massimo, luogo speciale per i tifosi giallorossi, che riporta ovviamente alla memoria la festa dell'ultimo scudetto da cui sono passati 20 anni.

Il progetto dello Special One è chiaro, vincere nel giro di tre anni, lo ha detto più di una volta. Nel frattempo si accontenterebbe di qualche colpo a gennaio sul mercato. Tra i tanti nomi accostati alla Roma è tornato pure il messicano dell'Atletico MadridHector Herrera, in scadenza a giugno e ai minimi termini con i Colchoneros. Una situazione non lontanissima da quella che sta vivendo Mkhitaryan, complice un avvio di stagione decisamente sotto tono e un rapporto, tecnico e forse non solo, mai decollato con Mourinho. L'armeno verosimilmente andrà via a giugno, ma non è esclusa anche una partenza a gennaio, con lo Spartak Mosca sempre vigile e qualche possibile movimento anche in Germania. In entrata i nomi principali restano Dalot, Zakaria, Grillitsch e Bereszynski, ma comunque Pinto dovrà essere molto attivo. Per la fascia continua a piacere anche Mazraoui dell'Ajax, che però resta sui taccuini di altre big europee e italiane.

 Getty Images

Reynolds saluta, El Shaarawy: "Roma ambiziosa ma datele tempo"

A salutare Trigoria intanto sarà quasi certamente Bryan Reynolds, che partirà in prestito: il club ha già informato l'agente dell'americano dell'intenzione. Chi invece ha intenzione di (ri)mettere radici a Roma è Stephan El Shaarawy: il Faraone si è raccontato in una lunga intervista sottolineando il desiderio di restare a lungo in giallorosso, ma anche l'ambizione trasmessa dai Friedkin e la fiducia nel progetto a lungo termine con Mourinho. Di certo c'è chi, come Football Manager, crede in questa crescita esponenziale della Roma, che secondo alcune previsioni è destinata addirittura a vincere uno scudetto dopo l'altro. Il campo dice però che la priorità è pensare al Genoa, che comunque dovrà fare a meno di due giocatori molto importanti come Criscito e Caicedo, entrambi alle prese con degli infortuni muscolari importanti. Rischia parecchio anche Ricardo Rodriguez, terzino del Torino che si è fermato in nazionale contro l'Italia e che il 28 novembre all'Olimpico va verso il forfait.