Col Real senza paura, DiFra: “Ridiamo anima alla Roma”. De Rossi: “Cessioni non sono una scusa”

Col Real senza paura, DiFra: “Ridiamo anima alla Roma”. De Rossi: “Cessioni non sono una scusa”

Prove di 4-3-3 a Trigoria, con Nzonzi e il capitano in campo insieme. Ramos: “La Roma è una squadra in crescita e ambiziosa”. Lopetegui: “Dovremo fare una grande partita”. Multa dalla Lega ai giallorossi per la fascia

di Valerio Salviani, @vale_salviani

“Dobbiamo credere di poter rifare il percorso dell’anno scorso”. E’ un Di Francesco deciso quello che si approccia alla sfida di Champions contro i campioni d’Europa del Real Madrid. Il tecnico romanista ha analizzato le difficoltà dei suoi“E’ un momento in cui ci serve più solidità. Dobbiamo migliorare la fase difensiva lavorando di squadra. Spero che domani ridaremo un’anima alla Roma”. Poi una critica velata (ma neanche troppo) ai suoi: “Qualcuno si sente già bravino, una tribuna gli farà bene”. Insieme a lui si è seduto a parlare il capitano Daniele De Rossi, mai banale nelle risposte“Sono andati via tanti giocatori importanti e sono andati via sempre d quando io sono alla Roma. Il dispiacere per aver perso uomini importanti deve durare 2 giorni, poi si deve andare avanti”. E sulle critiche a DiFra“E’ normale se non ci sono i risultati, ma le sue qualità non sono in dubbio”.

DA TRIGORIA A MADRID – La Roma si è ritrovata questa mattina al Bernardini prima della partenza per Madrid. Volti distesi tra i giocatori, Di Francesco è apparso invece molto concentrato. Monchi ha seguito la seduta da bordocampo. Si va verso un 4-3-3 con Nzonzi e De Rossi in campo contemporaneamente. Pastore non ha recuperato dal problema al polpaccio ed rimasto fuori dai 21 convocati. Alle 15.30 la squadra è partita da Fiumicino, ad attendere i giallorossi alcuni tifosi che hanno incitato la squadra.

MANOLAS E DIFRA – Ai media spagnoli hanno parlato due dei protagonisti dell’impresa che lo scorso aprile ha portato la Roma in semifinale, eliminando il Barcellona dei fenomeni. “E’ senza dubbio il mio momento migliore” ha raccontato Manolas a Marca. Poi sulla Roma: “Siamo una squadra in costruzione. Abbiamo perso giocatori importanti, l’obiettivo stagionale è tornare in Champions chiudendo tra le prime 4”. E sul Real: “Senza Ronaldo giocano più di squadra e sono più forti, ma non avremo paura”. Ad AS ha invece parlato Di Francesco: “Mi aspettavo un avvio migliore, ora cerchiamo continuità. Gestire i nuovi è stimolante, ma complicato”. Sugli addii“Strootman voleva una nuova esperienza, Su Nainggolan abbiamo fatto una valutazione. Alisson? E’ arrivata un’offerta irrinunciabile”.

QUI REAL – Alle 13 a Madrid hanno aperto la giornata di interviste il neo tecnico Blancos Lopetegui e Sergio Ramos, che hanno incontrato la stampa in conferenza. “La Roma è migliorata rispetto allo scorso anno – ha detto l’allenatore -. Dovremo fare una grande partita per batterli”. Dello stesso avviso il difensore spagnolo: “La Roma è una squadra in crescita ed è ambiziosa. Noi vogliamo vincere ancora, ma la strada è molto lunga”. Prima della conferenza anche le Merengues hanno svolto la rifinitura a Valdebebas, incentrando le attenzioni sulla parte tattica.

ALTRE – Dopo il monito dei giorni scorsi, il Giudice Sportivo è passato ai fatti e ha multato la Roma, Florenzi e De Rossi per la fascia di capitano non omologata. Per i giocatori 1.000 euro di multa a testa, mentre 2.000 euro alla società per responsabilità oggettiva. “Rimetterò la fascia omologata solo per rispetto alla Fiorentina e ad Astori. Penso che ci siano cose più importanti a cui pensare nel calcio” ha detto il numero 16 romanista. A Douglas Costa sono state comminate 4 giornate di squalifica dopo lo sputo a Federico Di Francesco. Ne ha parlato Eusebio in conferenza a Madrid: “Sono indignato, mio figlio è passato da vittima a colpevole. Ci hanno anche minacciato di morte”. Il Bologna è tornato al lavoro in vista della sfida di domenica con i giallorossi. A parte Palacio, ancora fuori Paz e Donsah.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy