Trigoria, primo allenamento tattico post quarantena. Dramma nel calcio: è morto l’ex Roma Perfection

La fase 2 di Villar: “Non esco di casa”. L’Everton apre alla cessione di Kean, in bilico il riscatto di Mkhitaryan

di Edoardo Bandini

Giornata molto importante a Trigoria. La Roma infatti questa mattina è tornata a svolgere il primo allenamento tattico dopo la quarantena. Fonseca ha potuto lavorare con tutta la squadra, gli unici assenti erano gli infortunati Zaniolo, Pau Lopez e Perotti. Nonostante ciò, questo lunedì ha lasciato un po’ l’amaro in bocca in casa giallorossa e non solo. Oggi è arrivata l’improvvisa e prematura scomparsa di Joseph Perfection, ex giocatore della Primavera stroncato da un arresto cardiaco. Tutto il mondo del calcio l’ha voluto ricordare con diversi messaggi di cordoglio. In particolar modo il suo ex tecnico Alberto De Rossi l’ha voluto omaggiare così: “Mi ricorderò sempre della sua gentilezza e della sua grande forza. Era un ragazzo positivo, si presentava agli allenamenti ogni giorno con il sorriso ed era sempre disponibile al lavoro. Voglio ricordarlo come un gigante buono“. Anche Radja Nainggolan ha salutato per l’ultima volta il giovane camerunense: “Il mio piccolo (grande) fratello. Così giovane e ancora così tanto da vivere“. Intanto Gonzalo Villar parla di come sta vivendo questa fase 2: “La verità è che non esco. Inoltre sento una certa responsabilità nei confronti del club. A Trigoria è tutto super pulito, cerchiamo di limitare al minimo possibile i contatti. Uscire con gli amici a cenare mi esporrebbe molto, invece credo di dover stare attento“.

MERCATO E RIPRESA – Comincia a delinearsi il calendario per il ritorno della Serie A. L’ipotesi più probabile per ricominciare il campionato sarebbe quella di dare spazio prima di tutto ai recuperi della 25esima giornata, da giocare il weekend del 13-14 giugno. Il fine settimana successivo tornerebbe invece il calendario completo, con la Roma che recupererebbe così la sfida con la Sampdoria (20-21 giugno). Per quanto riguarda il futuro del calciomercato italiano oggi il Consiglio Federale ha deliberato due importanti modifiche. La prima riguarda infatti gli accordi preliminari: verrà infatti permesso alle società – in deroga alle normative vigenti – di stipularli e depositarli dal 1° giugno fino al 31 agosto 2020, aprendo di fatto al calciomercato estivo durante l’eventuale ritorno della Serie A. Il secondo invece riguarda le variazioni di tesseramento per i così detti ‘Giovani di Serie’. La Roma intanto prosegue con le manovre per trattenere Mkhitaryan anche la prossima stagione. Petrachi avrebbe fatto sapere all’Arsenal che nella prossima finestra di mercato non ha intenzione di acquistare il giocatore a titolo definitivo. La proposta del ds romanista è rinnovo del prestito, con obbligo di riscatto poi nel 2021. Ma gli inglesi preferirebbero monetizzare subito dalla sua cessione. Continua il corteggiamo a Moise Kean. L’Everton avrebbe aperto alla cessione del giovane attaccante italiano e potrebbe accettare la formula del prestito con diritto di riscatto, fissato a una cifra compresa tra i 20 e i 25 milioni di euro. Per Jeremie Boga invece la situazione si complica: il Chelsea non eserciterà il diritto di riscatto di 15 milioni, ma il giovane attaccante sembra essere molto vicino al Napoli. Aumenta la concorrenza anche per Bonaventura e Joao Pedro. Il Torino infatti proverà a mettere i bastoni tra le ruote al suo ex direttore sportivo cercando di mettere sotto contratto i due obiettivi dei giallorossi. Infine anche per Gonzalo Montiel la strada si fa in salita: dopo i sondaggi dell’Inter, nell’ultime ore Juve e Torino si sarebbero interessate al terzino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy