Serie A, dieci nodi per la ripartenza, fine entro il 2 agosto. Friedkin-Roma, magnate in attesa

Serie A, dieci nodi per la ripartenza, fine entro il 2 agosto. Friedkin-Roma, magnate in attesa

L’Uefa detta le linee per chiudere il campionato. Spinazzola e Cristante aspetteno la ripresa: “Non vediamo l’ora”. Totti show in diretta col Faina

di Valerio Salviani, @vale_salviani

La Serie A è unita sul fronte della ripartenza. Dopo i dissidi dei giorni scorsi, il calcio italiano ha capito che per evitare il default del movimento non c’è alternativa al tornare in campo, se il governo permetterà di farlo in sicurezza. Ci sono però dieci nodi che dovranno essere sciolti prima del sì definitivo da parte dei club: si va dal protocollo medico (le società vogliono voce in capitolo), alla definizione del prossimo calciomercato, passando per la logistica di trasferte e stadi dove si giocheranno le partite. La Figc ha prorogato la chiusura della stagione al 2 agosto, così come indicato dall’Uefa. Finiti i campionati ci sarà un mese per concludere anche le coppe.

VOGLIA DI ROMA “Non vediamo l’ora di tornare ad allenarci, di rivederci, di riparlare da persona a persona”. Il sentimento di Spinazzola è quello di tutti i giocatori della Roma, che aspettano con ansia il via libera per tornare ad allenarsi. Se dal 4 o più avanti è ancora da decidere. Anche Cristante segue la linea del compagno: “Mi manca allenarmi con i compagni, lo stare insieme, mi mancano le partite… Tutto. Allenarsi così non è facile”. La stessa voglia di Roma che ha anche Diawara, che per i giallorossi ha posticipato l’operazione al menisco: “Ho rimandato per aiutare la squadra”.

TOTTI E LE DIRETTE – Quello dell’ex capitano della Roma su Instagram sta diventando un appuntamento giornaliero. Totti torna a parlare in live con “il Faina”, personaggio famoso per i suoi monologhi social. Tanti gli argomenti toccati. Si è parlato di Cristian in chiave Lazio: “Lui non ci andrebbe mai, ma io ci penserei“. Tra gli argomenti anche l’addio al calcio: “Da Pallotta neanche una telefonata”. Telefonata che invece il presidente avrà nei prossimi giorni con il Friedkin Group, in attesa della semestrale del club per le nuove valutazioni per l’acquisto della società. Bocche cucite a Houston e Boston, l’affare è ancora tutto in ballo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy