Sale Conte, Petrachi a un passo. ElSha e Jesus: “Champions possibile grazie a Ranieri”

Sale Conte, Petrachi a un passo. ElSha e Jesus: “Champions possibile grazie a Ranieri”

Il Faraone: “Il mister ci ha dato grande compattezza”. Il brasiliano: “Lui sa di cosa abbiamo bisogno”. Manolas convocato, vicino al rientro Karsdorp.

di Valerio Salviani, @vale_salviani

La Roma osserva il filo sottile che sorregge l’obiettivo quarto posto e i sogni futuri. L’ambiente giallorosso non è mai stato così positivo e vivo come negli ultimi giorni. Tiene banco ovviamente la questione allenatore, ma dentro Trigoria si continuano a tenere le mani sul volante. Domani all’Olimpico arriva il Cagliari, che libero di testa con la salvezza ormai in tasca, può essere un’insidia non da poco. La Roma avrà un solo risultato a disposizione, la vittoria.

NUOVA COPPIA – Eppure non passa giorno ormai che nella capitale non si parli di Antonio Conte, tanto da far sembrare il discorso Champions quasi secondario. Le possibilità dei giallorossi di convincere il tecnico ex Chelsea sono salite vertiginosamente. Anche i bookies ci credono e lo danno favorito per sedersi sulla panchina romanista (quotato 2.63 secondo Agipronews). Merito anche dell’imminente arrivo di Gianluca Petrachi. Con l’addio al Torino che ormai è solo da ufficializzare, il futuro ds è pronto a volare a Boston per incontrare Pallotta e mettere la firma su un contratto di 3 anni. La sua avventura comincerà in salita e non sono escluse cessioni dolorose già a giugno. La garanzia per togliere il malumore sarà proprio Antonio Conte e dopo i 3 incontri, ce ne potrebbe essere un altro di qui a breve, magari per avvicinarsi ancora.

GRAZIE MISTER – Se la Roma alla fine arriverà in Champions però, gran parte del merito dovrà necessariamente andare a Claudio Ranieri (nella notte diventato di nuovo nonno). E lo sa bene la squadra, come testimoniato dalle voci di El Shaarawy e Juan Jesus. “Ci ha dato grande compattezza” ha spiegato il Faraone. “Lui ti conosce e sa di cosa hai bisogno, sa dirti una parola giusta, o ti strilla perché sa che puoi dare di più – dice il difensore brasiliano -. Ci ha dato tranquillità con la sua esperienza, conosce bene l’ambiente della Roma e quindi è stato importante per noi”. Domani Jesus potrebbe partire di nuovo dall’inizio, con Manolas non ancora al 100%. Il greco però è tornato a disposizione ed è stato incluso tra i convocati. Niente da fare per Karsdorp, che però è tornato ad allenarsi con la squadra e vede il rientro vicino.

ALTRE – Gioia per Riccardi, chiamato insieme a Zaniolo per lo stage della Nazionale maggiore in programma il 29 e 30 aprile. Rifiutata un’offerta da 45 milioni del Bayern Monaco per l’ex Inter, con i bavaresi che gli offrono un contratto da 3 milioni l’anno. Luca Toni candida Guardiola per il futuro: “Vuole tornare in Serie A. Lo vedo alla Roma o alla Juve”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy