Roma, verso il Sassuolo con Spinazzola e Mkhitaryan va a scuola da Fonseca

Roma, verso il Sassuolo con Spinazzola e Mkhitaryan va a scuola da Fonseca

Torna a parlare anche l’agente di Zaniolo: “Sono stati tanti gli apprezzamenti, ma i giallorossi non hanno voluto cederlo”

di Dario Marchetti, @@dariomarchetti7

Il countdown è partito. Ancora 4 giorni alla sfida tra Roma e Sassuolo, ma Fonseca può finalmente riabbracciare la rosa al completo dopo gli ultimi impegni delle Nazionali che hanno visto Kluivert e Kolarov rientrare per ultimi. Oggi, però, è stato il giorno di Mkhitaryan. Ieri la presentazione e il primo allenamento, ma solo di scarico. Questa mattina, invece, ha svolto tutto il lavoro in gruppo, compresa la parte tattica. “Non avrò difficoltà nell’ambientarmi e i compagni mi aiuteranno” ha detto in conferenza stampa l’armeno e questo è l’augurio che si fanno tutti a Trigoria perché l’idea è di gettarlo nella mischia già domenica in campionato. Contro Genoa e Lazio, infatti, è mancato l’ultimo passaggio e gli infortuni sulle corsie lanciano l’ex Arsenal verso una maglia da titolare. Obiettivo: sfruttare anche la scia positiva dell’impegno contro la Bosnia che ha visto il 77 giallorosso assoluto protagonista del match e che gli ha permesso di essere inserito nella squadra della settimana nel famoso gioco di calcio Fifa. L’altra buona notizia in casa Roma si chiama Spinazzola. Tornato in gruppo ieri, anche oggi ha confermato il lavoro con i compagni. Il suo recupero è fondamentale per dare respiro a Kolarov viste le 7 gare nei prossimi 21 giorni oppure per alzare Florenzi sulla trequarti, spostando dunque il raggio d’azione dell’ex Juventus sulla fascia destra.

ZANIOLO – Per un giocatore che rientra, però, Fonseca deve fare i conti anche con la lunga assenza di Under. Lo stop di 5 settimane costringe il tecnico portoghese a trovare delle alternative. Zaniolo, in caso di necessità, può giocare in quella posizione anche se predilige stare al centro. Intanto anche lui è tornato dopo l’impegno di ieri con l’Italia U21. Vittoria schiacciante contro il Lussemburgo nella prima gara valida per le qualificazioni al prossimo Europeo e gara in crescendo per il centrocampista giallorosso, fresco di rinnovo proprio con la Roma. A riguardo si è espresso anche il suo agente tornando sull’estate tormentata di Nicolò: “Non ci sono mai state tensioni. Il club ha voluto far sentire importante Nicolò, per il quale adesso viene il difficile perché sa che deve fare sul serio e ancora di più. Ci sono stati apprezzamenti da più parti, ma la Roma non ha mai voluto cedere Zaniolo. Questa squadra che sta nascendo mi piace, ha elementi importanti e giovani di talento. E poi c’è un allenatore bravo”. 

TOTTIVigorelli, come Totti, ha espresso dunque un giudizio positivo sul neo tecnico giallorosso, il quale è ancora a caccia della prima vittoria sulla panchina capitolina. Se Fonseca ha una missione ben precisa, non è ancora così per l’ex dieci della Roma. A breve svelerà il suo futuro dopo aver lasciato il club lo scorso maggio, ma i suoi prossimi impegni non saranno istituzionali o in altre società almeno per il momento.  Totti lavorerà in proprio, dopo la Russia andrà in Cina e nelle prossime settimane sarà dagli amici Burdisso e De Rossi a Buenos Aires per alcune partite del Boca. Per la Figc è ambasciatore italiano per Euro 2020 e continuerà a collaborare con la federazione per alcuni progetti, ma l’intenzione è quella di lavorare in proprio, investendo nella sua scuola calcio (anche sul settore femminile) e nel marchio che porta il suo nome.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy