Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Roma in vacanza. Fazio risolve e non fa causa, via Diawara ma il club è un rebus

Getty Images

Contro il Genoa la capienza è al 50% mentre sono in vendita i biglietti per la Coppa Italia contro l'Inter. Spinazzola aspetta il prof. Lampein. Entro il 31 Pinto proverà a chiudere colpi in entrata e in uscita. La Primavera torna a giocare e vince

Redazione

Giornata di relax per i giocatori della Roma, un po' meno per la dirigenza, che ogni giorno è alle prese con difficili operazioni di mercato. Sessione che è sempre più vicina alla chiusura e dalle parti di Trigoria l'auspicio è di chiudere gli ultimi colpi. Nel frattempo però la squadra si gode il primo dei 4 giorni di vacanza concessi da Mourinho. C'è chi ha scelto di rimanere in Italia come Ibanez, El Shaarawy, Veretout e Maitland-Niles (quest'ultimo ha viaggiato da poco verso Roma e quindi si gode le bellezze della capitale). Chi ha scelto Dubai come Tammy Abraham o Londra come il mister. C'è pure chi oggi si è allenato: vedi i nazionali Mancini Cristante e Zaniolo,in quello che è stato l'ultimo allenamento a Coverciano prima del rientro in vista del Genoa. Proprio in riferimento ai nazionali, la Roma sta preparando questi e altri rinnovi. Un giocatore che non smette di lavorare e che vede tra gli altri obiettivi quello del Mondiale in Qatar è Leonardo Spinazzola. L'esterno finora mai avuto a disposizione dal tecnico, è ancora all'opera per smaltire l'infortunio al tendine d'Achille rimediato nella gara contro il Belgio allo scorso Europeo e  attende aggiornamenti dal professor Lampein - prossimo all'arrivo da queste parti -  che lo ha operato. Per la partita contro il Genoa, l'Olimpico tornerà al 50% della capienza (questa soluzione non prevedeva un decreto) e i biglietti saranno in vendita a partire dalla giornata di lunedì alle ore 16. Disponibili anche i tagliandi per Roma-Inter di Coppa Italia. Sul campo è tornata a giocare la Primavera di Alberto DeRossi, vincente per 1-0 sul campo del Cagliari, mentre dalle parti di  Trigoria il piccolo Samuele è venuto a "rinnovare" il suo amore per la Roma con il "consenso" e l'abbraccio di Pellegrini.

Countdown mercato: il guineano riflette e il difensore saluta, spunta Danilo ma Xhaka è il piano A di Mourinho

"E milioni di rose non profumano mica, se non sono i tuoi fiori a fiorire" recita una canzone di Francesco De Gregori. Ma sono anche parole che verosimilmente passano nella testa di Mourinho, che insegue dall'estate scorsa un centrocampista. Il nome che profuma da sempre allo Special One è quello di Xhaka, gli altri sono il piano B. Se l'Arsenal trovasse l'alternativa, la Roma sarebbe pronta all'assalto. Ipotesi plausibile sarebbe quella del prestito con obbligo di riscatto fissato a 22 milioni. Poi ci sono anche Ndombele e Danilo Pereira del Psg. Il primo ha un ingaggio elevato, ma potrebbe essere la chiave per arrivare al secondo: il Psg prenderebbe il mediano del Tottenham per lasciare andare il portoghese. Il nodo da sciogliere in uscita per Pinto si chiama Diawara. Il Torino in quella zona di campo ormai si è sistemato. Restano alla finestra Cagliari e Sampdoria ma il tempo stringe. Il guineano ha rifiutato il Galataseray mentre il Valencia oggi ha annunciato Moriba. L'arrivo di quest'ultimo non esclude l'approdo in Spagna dell'ex Napoli. Lo spiraglio di una cessione imminente è arrivata dalle parole del suo agente, Piraino: "La strada di Diawara va decisa in questi giorni. Club italiani e francesi sono interessati, ma il suo sogno è giocare per il Valencia. Nell’incontro si è deciso che deve partire e ora posso solo dire che è entusiasta del Valencia”. Sempre sul mercato in uscita nella serata odierna è arrivata una notizia confortante per tutte le parti in questione: Federico Fazio ha risolto il proprio contratto con il club, e questo permetterà al difensore argentino di perfezionare l'approdo alla Salernitana di Walter Sabatini. Il calciatore in passato aveva chiesto 2 milioni di indennizzo, ma la firma di oggi, ha fatto sì che rinunciasse alla causa legale. Su di lui c'erano stati diversi interessamenti negli ultimi mesi (in Italia piaceva a Cagliari, Sampdoria Bologna, Genoa e Parma), però la scelta del calciatore è stata quella di riabbracciare il ds che lo ha portato in giallorosso.

Gianluigi Pugliese