Roma, accuse dei laziali: “Quarantena violata” ma la squadra si allena a casa. Petrachi lavora ai tagli

Nel pomeriggio ha iniziato a girare un video di tre ragazzi che siallenano nei prati di Casal Palocco. Secondo chi ha ripreso, sarebbero dei calciatori giallorossi, ma da Trigoria precisano come tutti i giocatori stiano rispettando il lockdown

di Dario Marchetti, @@dariomarchetti7

Pasquetta in casa e con un giallo presto risolto. Già, perché nel primo pomeriggio su alcune pagine di tifosi della Lazio sono iniziate a girare immagini e video di tre ragazzi che, secondo chi ha girato il filmato, sarebbero dei calciatori della Roma che avrebbero infranto la quarantena allenandosi sui prati di Casal Palocco. Da Trigoria arriva veloce la precisazione come nessun giocatore si sia mai allenato al di fuori delle mura domestiche, inoltre i post diventati virali  sui social sono pieni di errori a partire dalla foto di Perotti, ritratto con il kit della stagione 2017-18. Nel video, invece, è quasi impossibile riconoscere i tre personaggi nonostante qualche tifoso ci abbia visto Karsdorp e Norman (aumentando anche i dubbi sulla temporalità dell’evento). Sicuramente non sono Nuno Romano e Maurizio Fanchini. I due continuano ad allenare la squadra attraverso una videochat con Fonseca che non permetterebbe mai ai suoi calciatori di fare sedute in dei parchi pubblici con terreni sconnessi mettendo a rischio anche l’incolumità degli stessi giocatori. In questo momento i giallorossi stanno tutti rispettando il Dpcm in attesa anche si possa tornare a lavorare a Trigoria (probabilmente il 4 maggio). Non si vede favorevole Rezza, direttore del dipartimento di malattie infettive dell’Istituto Superiore di Sanità: “Se mi chiedessero un parere sulla ripresa il prossimo mese non sarebbe favorevole”. Poi scherza sulla sua fede giallorossa: “Da romanista manderei tutto a monte”Dalla Spagna, intanto,sono certi dell’accordo tra Uefa ed Eca per far sì che campionati e coppe europee si concludano entro agosto in modo da non compromettere la stagione successiva.

MERCATOA tal proposito la Roma continua a lavorare, Petrachi in primis, per cercare di tagliare il monte ingaggi. Ci sono diversi giocatori in uscita e a rischiare per primo sarà Javier Pastore con uno stipendio di 8 milioni lordi, subito dietro ci sono i vari giocatori in prestito. Uno su tutti: Alessandro Florenzi. A Valencia non è scoccata la scintilla e la società spagnola non lo riscatterà. L’ex capitano quindi tornerà a Trigoria, ma sarà solo di passaggio perché il suo futuro potrebbe essere ancora in Liga con il Siviglia di Monchi tra le squadre più interessate. All’opposto, invece, ci sono le situazioni di Pellegrini, Dzeko e Zaniolo, considerati i cardini della rosa. La Roma vuole blindare soprattutto quest’ultimo e nonostante il rinnovo di agosto sta già pensando a un prolungamento che metta ancora più in cassaforte il suo gioiello. Petrachi poi non smette di guardare anche ai colpi futuri e qualora non riuscisse a confermare Smalling, una soluzione per la difesa sarebbe rappresentata da Vertonghen. Il centrale del Tottenham andrà a scadenza di contratto il prossimo giugno, ma il mercato dei parametri zero potrebbe non finire qui. Nel mirino dei giallorossi, infatti, ci sarebbe anche Pedro del Chelsea. Sull’esterno d’attacco, però la concorrenza è tanta. Dalla Lazio al Betis, fino ad alcune società in Qatar che ricoprirebbero d’oro il ragazzo. Sempre per l’attacco la Roma monitora il giovane centravanti della Steaua Bucarest, Florinel Coman. La fila per il giocatore sembrerebbe lunga e sarebbe stata già rifiutata un’offerta di 9 milioni di euro dell’Orlando City in MLS.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy