Fonseca perde Florenzi ma scaccia gli alibi: “L’ambiente romano è bellissimo”. Zappa riparte

Fonseca perde Florenzi ma scaccia gli alibi: “L’ambiente romano è bellissimo”. Zappa riparte

Il tecnico in conferenza: “La pressione è normale, chi non la sopporta vada a coltivare patate”. Rebus trequartista per il Cagliari: Veretout favorito su Cristante. Torna alla vittoria la Primavera

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

Se qualcuno non avesse ancora chiare le intenzioni di Fonseca oggi avrà spazzato qualsiasi dubbio. L’allenatore della Roma in conferenza mette nel mirino il Cagliari (domani fischio d’inizio alle 15), risponde alle parole di Cristante dopo il pareggio di Graz (“siamo soddisfatti solo quando vinciamo”) e parla delle pressioni dell’ambiente. E fa i conti con gli assenti: Florenzi anche oggi è rimasto a casa per la febbre e non è stato convocato.

AMBIENTE E DUBBI – “Le pressioni? Chi non è in grado di sopportarle non può fare il calciatore, ma può prendersi un terreno e andare a coltivare le patate. Io vedo e sento solo il calore dei tifosi, che creano un’atmosfera bellissima in casa e fuori”. Così Fonseca risponde a una domanda sul temuto “ambiente romano” il giorno che precede la sfida col Cagliari. Contro i sardi recuperato Pau Lopez, mentre Florenzi non ci sarà: sulla destra possibile l’impiego di Santon (in ballottaggio con Spinazzola, del quale è arrivata l’ufficialità del prolungamento di contratto fino al 2024). In difesa rientra Smalling, dubbi sul compagno di reparto (Mancini o Fazio). In mezzo al campo Diawara, poi sulla trequarti uno tra Cristante e Veretout viste le assenze di Pellegrini e Mkhitaryan: “Per caratteristiche nessuno dei due è adatto a quel ruolo per il nostro modo di giocare, ma dovrò sceglierne uno dei due”, ha spiegato Fonseca. Davanti la certezza si chiama Edin Dzeko. Infine sul capitolo infortuni: “Ci sono in tutta Europa, ma noi stiamo facendo di tutto per prevenirli”.

CAGLIARIDzeko che è l’uomo da seguire con più cura per Maran: “È uno degli attaccanti più completi d’Italia, dovemo essere bravi a fermarlo per fare risultato”, le parole in conferenza stampa. Il tecnico dei sardi schiera di nuovo in mezzo al campo il grande ex Radja Nainggolan, ma in campo ci saranno anche Luca Pellegrini e Robin Olsen.

RINASCITA – Ventiquattro ore dall’intervento e Zappacosta già muove i primi passi. Il terzino ha pubblicato il video nel quale sale le scale mentre in mattinata aveva ringraziato con un post bellissimo i tifosi romanisti e di tutta Italia per l’affetto ricevuto. Dopo due sconfitte consecutive si rialza anche la Primavera: 2-0 al Bologna al Tre Fontane grazie ai gol di D’Orazio e Zalewski e l’ottima prova di Providence. Alberto De Rossi: “Bene la partita normale, le goleade lasciamole agli altri”. Ieri sera l’addio a mamma Esperia De Falchi: lunedì i funerali a Torre Maura.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy