Fonseca: “Florenzi? La Roma più importante dei singoli”. Pallotta-Friedkin: trattativa in stallo

Fonseca: “Florenzi? La Roma più importante dei singoli”. Pallotta-Friedkin: trattativa in stallo

Pellegrini torna, Smalling ci prova per la Fiorentina. Perotti lancia la carica: “Vogliamo arrivare fino in fondo in Europa”. Sahli e Sollbauer in coro: “Daremo il massimo”

di Gianluca Viscogliosi

Senza mezzi termini. Schietto e diretto come al solito è intervenuto oggi Paulo Fonseca nella conferenza stampa pre Wolfsberger, catechizzando la squadra in vista della sfida di domani: “E’ una partita difficile, decisiva per noi. Credo in tutti i miei giocatori, per questo farò turnover. Dzeko partirà titolare, ci sarà anche Under. Pau Lopez e Kolarov invece riposeranno“. Immancabile come al solito la domanda sul capitano, Alessandro Florenzi: “Non vorrei parlare più di questa situazione, sono valutazioni che faccio io. Quando penso che avremo bisogno di Florenzi lui giocherà, quando invece non ci sarà bisogno di lui non giocherà. Lui come qualsiasi altro giocatore: nessuno è più importante della Roma e dobbiamo lavorare per vincere. Questa è la cosa più importante. Il gruppo davanti al singolo, la Roma prima di tutto. Specialmente quando l’obbiettivo è vincere, come ha confermato anche Diego Perotti: “Sono molto fiducioso riguardo i miei compagni e riguardo quello che trasmette il mister. Abbiamo la qualità per arrivare fino in fondo in Europa League, anche se scenderanno squadre forti dalla Champions. Domani dobbiamo fare bene e vincere, così da pensare alla prossima fase”.

BOLLETTINO – Prima delle parole i fatti. A Trigoria consueta rifinitura aperta ai media e l’occhio attento è andato subito a Cristante, al lavoro sul campo per proseguire l’iter verso il rientro. Come ha confermato Fonseca il centrocampista dovrebbe tornare a disposizione a gennaio, mentre invece non vuole aspettare il 2020 Chris Smalling. Il problema al collaterale del ginocchio, che dovrebbe tenerlo ai box fino al nuovo anno, sembra essere infatti meno grave del previsto e da Trigoria filtra ottimismo circa un suo recupero per la sfida del 20 dicembre con la Fiorentina. Già pronto invece Pellegrini che dopo la microfrattura al piede rimediata nei giorni scorsi si è allenato in gruppo ed è stato inseritonella lista dei convocati per il Wolfsberger. A proposito degli austriaci, nel tardo pomeriggio direttamente dall’Olimpico ha parlato il tecnico Sahli, sfidando a viso aperto i giallorossi: “Anche se sarà la nostra ultima partita in Europa League non vuol dire che non siamo motivati, daremo il massimo in campo come abbiamo fatto fino ad ora, sebbene i risultati delle ultime tre partite non ci sono stati favorevoli”. Parole convinte a cui anno fatto eco le dichiarazioni del capitano Sollbauer: “Abbiamo tante motivazioni e faremo del nostro meglio“.

SVOLTA – Partita importante sul campo, partita importante anche nei piani alti della struttura societaria. Se nei giorni scorsi si parlava addirittura dell’arrivo imminente dell’offerta di Friedkin per Pallotta, ad oggi la trattativa sembra aver subito una brusca frenata. Secondo gli ultimi rumors infatti le posizioni si sarebbero allontanate per le attese di valutazione del numero uno giallorosso e degli altri investitori a lui collegati, che puntano ad uscire dal club monetizzando la partecipazione. Di fronte a queste richieste Friedkin si sarebbe mostrato assai prudente, con il possibile accordo che rischia così di avvicinarsi. Saranno giorni decisivi per il futuro del club.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy