Fonseca al lavoro, ma a ranghi ridotti e Spinazzola lo avvisa: “Il mio ruolo è a sinistra”

Fonseca al lavoro, ma a ranghi ridotti e Spinazzola lo avvisa: “Il mio ruolo è a sinistra”

Intanto emerge un retroscena dell’Olimpico nel post partita tra Roma e Cagliari con una lite tra Luca Pellegrini e Kolarov nel sottopassaggio. Tutto, però, smentito e catalogato come fake news da Raiola, agente dell’ex giallorosso

di Dario Marchetti, @@dariomarchetti7

Settantadue ore dopo la sfida con il Cagliari, la Roma sente ancora gli strascichi di una partita dalla quale sono arrivate più notizie negative che positive. A cominciare dal risultato, passando per gli infortuni e arrivando fino alla squalifica di due giornate di Fonseca per la reazione avuta nei confronti dell’arbitro Massa a fine match. Il tecnico portoghese, però, non è stato il solo a perdere le staffe. Emerge, infatti, un retroscena avvenuto nel sottopassaggio dell’Olimpico e con protagonisti Luca Pellegrini e Kolarov. Il giocatore del Cagliari avrebbe provocato i suoi ex compagni di squadra generando un battibecco con il terzino serbo. A smentire la notizia ci ha pensato il procuratore del ragazzo, Mino Raiola. “Fake news” così l’ha bollata sui suoi profili social. 

TRIGORIA – L’obiettivo della Roma allora è voltare pagina, ma non è semplice per Fonseca lavorare in questi giorni a Trigoria. Tra i giocatori impegnati in Nazionale e quelli out per infortunio il gruppo è ridotto. Florenzi, Perotti, Under e Mkhitaryan continuano a svolgere lavoro differenziato e con il finire della sosta per le Nazionali dovrebbero rientrare tutti tra la partita con la Sampdoria o quella con il Gladbach di Europa League. Dzeko, invece, riprenderà domani dopo l’operazione per la riduzione doppia frattura dello zigomo destro. Anche il bosniaco dovrebbe recuperare in vista dei primi impegni dopo lo stop per le Nazionali, ma indossando una mascherina protettiva. 

SPINAZZOLA Dunque Fonseca incrocia le dita sperando che i suoi calciatori tornino al meglio dai match con le rispettive selezioni, in particolare Kolarov e SpinazzolaL’esterno azzurro a tre giorni dalla sfida con la Grecia parla in conferenza stampa anche del momento che sta vivendo la Roma e del perché sia già lontana dalla vetta: “Siamo tutti lì: la Juventus ha qualcosa in più, il gruppo è quello. Anche l’Inter ha cambiato tanto, noi abbiamo cambiato tantissimo, giocatori, mister, modulo, visione del calcio. Mister Fonseca crea tante aspettative anche dentro lo spogliatoio: stiamo veramente bene con lui, crediamo di far bene. Poi le gare hanno episodi e facce, puoi vincere col Bologna all’ultimo o pareggiare col Cagliari quando potevi fare quattro o cinque gol”. Chiude poi sulla possibilità di giocare a destra: “Se ho giocato a sinistra tutta la vita, c’è un motivo. Il mio ruolo è lì, poi sono destro e se il mister mi vuole far giocare a destra ci gioco, ma il mio calcio cambia”. Insomma, Fonseca è avvisato anche se il portoghese, nonostante l’emergenza di queste ultime partite, ha preferito snaturare qualche giocatore della prima squadra, piuttosto che convocare un Primavera.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy