Dzeko: “Stagione deludente, ma alla Roma sto bene”. De Rossi e Florenzi in gruppo

Dzeko: “Stagione deludente, ma alla Roma sto bene”. De Rossi e Florenzi in gruppo

Fuori Trigoria invece i tifosi rispondono a Pallotta. Nel frattempo De Sciglio lancia la sfida: “Domenica daremo il massimo”.

di Gianluca Viscogliosi

Le parole sulla situazione Stadio di James Pallotta continuano a fare effetto. Se con il brutto pareggio di Genova il termometro della Capitale faceva registrare temperature piuttosto basse, l’uscita social del numero uno giallorosso ha riscaldato gli animi della piazza. Sin dalla nottata, quando alcuni tifosi giallorossi hanno voluto rispondere al Presidente con uno striscione fuori dalle mura di Trigoria, sottolineando i pochi frutti del progetto a stelle e strisce. Più soft invece la replica dell’Assessore allo Sport del Comune di Roma, Daniele Frongia, che ha ribadito come i lavori per il nuovo impianto continueranno come da accordi, ammettendo però “l’assenza di appuntamenti fissati” a riguardo per il prossimo futuro. Silenzio assordante invece per la Sindaca Virginia Raggi, che durante la sua diretta Facebook ha dribblato le richieste social di molti cittadini, glissando sulla situazione Stadio.

EDIN&DDR – Se fuori da Trigoria l’ambiente giallorosso è in fermento, nel quartier generale giallorosso regna una serenità quantomeno apparente. Sebbene le continue voci riguardanti il futuro della panchina, con la suggestione Wenger all’orizzonte e le voci sull’incontro a sorpresa con Ten Hag, Claudio Ranieri fissa per tutti l’obbiettivo Juventus. Inoltre a richiamare all’ordine la squadra ci ha pensato uno dei senatori, Edin Dzeko, ammettendo la “delusione personale e di squadra per la stagione“. Il bosniaco ha voluto però anche puntare dritto al match con la Juve, una sfida “piena di stimoli in cui faremo di tutto per vincere“. L’attaccante giallorosso ha parlato anche del suo futuro: “Ho sempre detto che sono contento qui e a Roma la mia famiglia si trova bene. Roma rimarrà sempre importante per me anche quando finirò con il calcio”. Le buone notizie arrivano inoltre dall’infermeria. Oltre a Florenzi, uscito malconcio da Marassi ma abile e arruolabile per domenica, contro la Juventus dovrebbe rivedere il campo anche Daniele De Rossi. Il Capitano giallorosso continua ad attirare l’attenzione dei tifosi, che lo hanno omaggiato nella notte con un murale dedicato comparso nel suo quartiere natale, Ostia. Un’opera cancellata poche ore più tardi, che non cancella però gli interrogativi sul futuro del centrocampista. Un futuro chiamato, possibilmente, Champions League con il presente invece colorato di bianconero.

JUVE – Servirà preparare al massimo la sfida con i Campioni di Italia, match che sarà diretto da Massa con Mazzoleni al Var. In stagione con il fischietto ligure due pareggi e due sconfitte, una delle quali proprio la gara di andata con la Juventus, risolta dal gol di Mario Mandzukic. Domenica però il croato non ci sarà – stagione finita per lui – come molte altre pedine di Massimiliano Allegri. Torneranno invece a disposizione Dybala, Emre Can e Bentancur, che il tecnico livornese non aveva avuto a disposizione nel derby a causa di problemi muscolari. Problemi di infortuni che la Juventus sta cercando di risolvere tra le mura della Continassa, per ridare vigore a queste ultime tre partite e cercare la prima vittoria da Campioni di Italia. Iniziando proprio dalla Roma, una sfida ai giallorossi lanciata in prima persona da De Sciglio: “Domenica daremo il massimo sin dal primo minuto“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy