Dzeko-Mayoral, Fonseca: “Basta pressioni, qui decido io”. Out Kumbulla, torna El Shaarawy

Il tecnico risponde stizzito alle domande sulla doppia punta. Con l’Udinese Cristante dal 1′, il Faraone è convocato “ma non è ancora pronto”. Petrachi-Pallotta: spunta l’sms

di Francesco Iucca, @francescoiucca

Giornata di vigilia per la Roma, che domani affronterà l’Udinese nel lunch match delle 12.30. Il tema caldo per i giallorossi resta la questione Dzeko, che tiene banco sia per la fascia di capitano che per la probabile formazione e la possibile coppia con Borja Mayoral. In conferenza stampa, Paulo Fonseca ha risposto in maniera piccata sull’argomento: “Decido solo io chi gioca e se dobbiamo giocare con le due punte, non scelgo in base alle pressioni, alle domande o a quello che viene scritto tutti i giorni. Potete anche chiedermi della fascia in ogni conferenza, ma la mia risposta resta la stessa: non ne voglio più parlare“. In ogni caso si va verso la conferma dal 1′ di Borja Mayoral, con Dzeko pronto a subentrare a gara in corso. In panchina anche il recuperato Pedro.

LaPresse

Roma-Udinese, Kumbulla non ce la fa. El Shaarawy convocato: “Ma non è pronto”

Non solo, perché l’allenatore portoghese ha anche rivelato che nella giornata di ieri Kumbulla ha riportato un problema fisico che lo rende indisponibile per il match con l’Udinese. Per questo si scalda Cristante, che con l’assenza di Smalling diventa il candidato numero uno davanti a Pau Lopez, ancora titolare in porta. Torna a disposizione invece Stephan El Shaarawy, anche se per Fonseca “non è ancora pronto per giocare”. Il Faraone rientra nell’elenco dei convocati dell’allenatore insieme a Pedro e Fazio, oltre a Pellegrini che ha scontato la squalifica.

A 650 chilometri di distanza, anche Luca Gotti ha preso la parola in conferenza stampa per presentare la sfida dell’Olimpico: “Non sarà facile, la Roma è una squadra composta da giocatori di qualità ed esperienza. Fonseca è riuscito a dare un’identità che a me piace molto. Nella gara di andata eravamo in grande emergenza ma abbiamo affrontato la Roma a viso aperto, con coraggio, e siamo stati puniti oltre i nostri demeriti”. L’Udinese dovrà però fare a meno di un giocatore fondamentale come Roberto Pereyra, assente dai convocati per infortunio, anche se torna De Paul dopo la squalifica. I bianconeri faranno affidamento anche a Juan Musso, ormai il vero top player dei friulani che piace anche alla Roma.

LaPresse

Intanto un altro match si è giocato nelle aule di tribunale e ha visto Gianluca Petrachi vincere sulla Roma, che dovrà corrisporre al suo ex ds 5 milioni di euro di stipendi più i danni. Non solo, perché questa mattina su alcuni quotidiani è apparso anche il contenuto di un messaggio molto forte inviato a giugno dallo stesso Petrachi all’allora presidente giallorosso Pallotta, definito un “piccolo uomo” dall’ex ds.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy