Vigilia di Friedkin: domani mattina alle 11 il closing a Roma. Perotti e Fazio verso l’addio

Al via ufficialmente il dopo-Pallotta: le ultime firme a piazza di Spagna. Smalling dice no al Newcastle per i giallorossi, Florenzi può andare da Gasperini all’Atalanta

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

Ancora poche ore e poi Dan Friedkin sarà ufficialmente il nuovo presidente della Roma. Domani alle 11 nella sede della DLA Piper, lo studio legale che da anni assiste James Pallotta tra Italia e Stati Uniti, gli avvocati delle due parti firmeranno i contratti che negli ultimi giorni sono stati già siglati a Londra nello studio Chiomenti. A due passi da piazza di Spagna si aprirà quindi l’era del gruppo Friedkin: Dan sarà il presidente ma un ruolo centrale lo avrà il figlio Ryan, che dalla capitale seguirà da vicino la prima squadra. Nel cda giallorosso entreranno anche Marc Watts, Eric Felen Wiliamson III, Brian Walker e Analaura Moreira Dunkel.

Già domani, dopo il closing, ci sarà il primo vertice del board, in una video conferenza con la dirigenza di Trigoria, a partire da Baldissoni e Fienga. In serata possono arrivare già le prime parole di Friedkin da presidente della Roma. Tra i primi compiti c’è quello del direttore sportivo: l’idea è quella di affidarsi a un profilo esperto del campionato italiano con Paratici, Ausilio e Giuntoli in lizza. Ma sullo sfondo restano anche Berta dell’Atletico Madrid e Planes del Barcellona. Fonseca va verso la conferma, così come resteranno anche Zaniolo e Pellegrini. Dzeko dovrebbe rimanere, ma in caso di addio c’è la pista che porta a Milik.

Da Smalling a Perotti, mercato in entrata e in uscita

 

A Trigoria comunque si sta lavorando a trattative che possano alleggerire il monte ingaggi: Fazio piace al Villarreal del nuovo tecnico Emery, Perotti in Turchia è dato vicinissimo al Fenerbahce. Da Trigoria frenano (si parlava anche di visite mediche addirittura domani) ma il calciatore resta in uscita. Il primo colpo dell’era Friedkin può essere il ritorno di Chris Smalling: è stato cercato anche dal Newcastle, ma ha rifiutato. Vuole fortemente tornare a Roma. Al futuro d.s. il compito di trovare un accordo col Manchester United.

L’alternativa a Smalling avrebbe portato a Vertonghen, che però ha firmato con il Benfica: “Su di lui c’erano i giallorossi, ma il Benfica ha offerto stabilità e la possibilità di vincere trofei”, ha detto l’agente. In uscita c’è anche Alessandro Florenzi: con Hateboer, Castagne e Gosens che possono salutare l’Atalanta, a Gasperini serve un esterno e un indiziato è il numero 24 reduce dall’esperienza al Valencia. Sarà in Portogallo (al Gil Vicente) il futuro di Fuzato: “L’esordio con la Juventus? Quella vittoria è storia, la Roma non aveva mai vinto lì. Ora però voglio giocare di più per fare esperienza”Caprari entra nella scuderia di Francesco Totti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy