Roma, vigilia di derby: Fonseca chiama Smalling e studia i cambi. Si scalda De Paul, Kalinic a un passo

Roma, vigilia di derby: Fonseca chiama Smalling e studia i cambi. Si scalda De Paul, Kalinic a un passo

Il tecnico giallorosso ha parlato a poche ore dalla sfida con la Lazio: “Si sbaglia di squadra e io sono il primo responsabile”. Schick vicinissimo al Lipsia, via libera per il croato. Petrachi ci prova per l’argentino e fa passi avanti per Vital

di Francesco Iucca, @francescoiucca

Vigilia di derby per la Roma, il primo per Paulo Fonseca che si prepara ad affrontare la Lazio in quello che si presenta già come un bivio. Il tecnico portoghese ha parlato del match di domani in conferenza stampa: “Sono tutti pronti per giocare ad eccezione di Spinazzola e Perotti. Florenzi potrebbe giocare alto a sinistra, l’abbiamo provato lì ed è una possibilità. Biancocelesti favoriti? Sono forti, ma conta il campo. Possibili cambi all’orizzonte per Fonseca rispetto al Genoa: “Credo fortemente nella nostra idea di gioco, ma non sono un allenatore dogmatico. Le mie scelte saranno condizionate anche dal risultato”. Poi su Jesus, criticato dopo gli errori nella prima giornata: “Sta bene, il calcio è sport per gente forte. I miei calciatori hanno il dovere di reagire alle avversità, ma non esistono errori individuali. Ci sono errori di squadra e il primo responsabile sono io”. Infine su Smalling: “Ha le caratteristiche giunte per la nostra squadra, è quello che cercavamo“. Al termine della conferenza Fonseca ha poi voluto dedicare alcune commosse parole a Luis Enrique. Questa mattina i giallorossi sono scesi in campo per la rifinitura tra la video e lavoro tattico, con Smalling in gruppo: nel derby di domani (si conta di arrivare a 50mila spettatori), potrebbero scendere in campo per la prima volta dall’inizio sia Mancini che Zappacosta, con Florenzi nel tridente offensivo a sinistra. In serata sono poi arrivati i convocati del tecnico portoghese, tra cui figurano anche Smalling e Schick.

MERCATO – Continuano a essere ore caldissime per il mercato della Roma. La cessione di Schick è pronta a sbloccare l’arrivo di Nikola Kalinic: per il ceco i giallorossi stanno per trovare l’accordo totale con il Lipsia. Il ceco si trasferirà in Germania dopo aver rifiutato la Dinamo Mosca, che offriva più di 20 milioni. Come detto, l’uscita del classe ’96 darà il via libera all’acquisto di Kalinic dall’Atletico Madrid: i documenti per il trasferimento del croato saranno prodotti domani. L’ex Milan dovrebbe arrivare nella capitale tra domenica e lunedì, quando sono previste le visite mediche. Per la fascia si continua a trattare con il Corinthians per Mateus Vital, ma manca l’accordo sulla formula anche se le parti si stanno avvicinando. La pista nuova e a sorpresa che si è scaldata nelle ultime ore è quella che porta a Rodrigo De Paul: in giornata si è parlato di una possibile offerta da 25-28 milioni. Poi la conferma dell’agente dell’argentino: “Stiamo parlando. È una possibilità ma c’è poco tempo”. Ormai sfumata la pista Taison dallo Shakthar Donetsk, con l’agente del brasiliano che prima ha ammesso lo stallo con la Roma e poi ha rivelato la trattativa con il Milan. Un’altra pista porterebbe a Luan del Gremio, ma dal Brasile spiegano come l’offerta da 8 milioni dei giallorossi sia stata rifiutata. Infine un possibile rinnovo, con la società che ha offerto a Kolarov il prolungamento di contratto fino al 2021 con opzione per un altro anno.

LE ALTRE NEWS – Nella consueta conferenza stampa della vigilia del derby ha parlato anche Simone Inzaghi. Il tecnico biancoceleste ha riconosciuto la forza della Roma: “Noi favoriti? In teoria, ma è una partita a parte. Dovremo avere umiltà ma allo stesso tempo coraggio. I giallorossi sono forti, hanno acquistato giocatori importanti e hanno un allenatore molto bravo che ha creato un bel clima”. Infine l’amichevole giocata oggi dalla Primavera: la Roma di Alberto De Rossi ha battuto 3-1 l’Ascoli al Tre Fontane con i gol di Estrella, Bove e Milanese.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy