L’agente di Taison: “Operazione ferma: lo Shakhtar non tratta e chiede 30 milioni”

L’agente di Taison: “Operazione ferma: lo Shakhtar non tratta e chiede 30 milioni”

Diego Dornelles: “Gli ucraini vogliono l’intero importo della clausola, oltre la Roma anche un’altra società italiana ha fatto un’offerta ma è stata rifiutata”

di Redazione, @forzaroma

Non sarà a Roma il futuro di Taison. L’esterno brasiliano dello Shakhtar Donetsk era stato accostato al club giallorosso nelle scorse settimane e il suo nome è tornato di moda dopo l’infortunio di Perotti, tanto che lo stesso Taison aveva mandato segnali via social. Il suo agente Diego Dornelles ha parlato della trattativa tra giallorossi e ucraini a RomaPress. Queste le sue parole: “La trattativa è in fase di stallo, perché lo Shakhtar si rifiuta di negoziare. Il club vuole che la clausola venga pagata per intero e cioè 30 milioni di euro. Anche un’altra società italiana ha provato a presentare un’offerta, ma è stata rifiutata”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy