Roma, l’amore è Dzeko. Monchi, pressing Arsenal: il ds verso l’addio

Roma, l’amore è Dzeko. Monchi, pressing Arsenal: il ds verso l’addio

Pareggio a reti bianche per la primavera a Palermo. Il Porto tenta di recuperare Marega per il ritorno degli ottavi

di Tommaso Ranuzzi

Il giorno dopo la sofferta vittoria di Frosinone, la Roma si coccola il suo bomber Edin Dzeko sempre più decisivo sotto porta. Dopo un lungo digiuno cominciato dopo la partita con l’Empoli del 6 ottobre il bomber bosniaco in campionato non ha segnato fino alla gara di Bergamo. Con la doppietta all’Atalanta sembra essersi sbloccato e preso la squadra sulle spalle, come solo i campioni sanno fare. Adesso manca solo vederlo esultare all’Olimpico visto che tutte le reti siglate in campionato sono state fatte in trasferta. Al contrario nelle sfide di Champions League, dove i gol li ha fatti tutti tra le mura amiche.

LONDON CALLING – Chi invece sembra sempre più lontano dalla Roma è il direttore sportivo Monchi. Le voci di un suo trasferimento all’Arsenal sono sempre più insistenti e concrete. Notizia di oggi è la volontà dei Gunners di pagare i 3 milioni di clausola per assicurarsi lo spagnolo. Le conferme arrivano anche dall’estero con Dailymail e Marca che darebbero già per certo il trasferimento del direttore sportivo. La Roma per sostituirlo valuta l’ipotesi interna di una promozione di Massara con al suo fianco Federico Balzaretti. Monchi però al momento sembra concentrato solo sulla stagione in corso e lo dimostrano le sue parole sui social: “In molti possono avere quello che hai, ma nessuno può essere ciò che sei. Daje Roma!”
Nel frattempo secondo il portale “talkSPORT” anche Sarri si allontana da Roma causa il blocco del mercato imposto al Chelsea dalla Fifa che spingerebbe i grandi allenatori a non accettare un’eventuale offerta del club non potendo fare mercato.

PAREGGIO A RETI BIANCHESi ferma ancora la Primavera giallorossa che questa mattina a Palermo non è riuscita ad andare oltre lo 0-0. Da registrare il rigore sbagliato da Celar al 93’ che avrebbe portato i giallorossi a -1 dalla vetta. Squadra che era chiamata ad una reazione dopo la dolorosa eliminazione, ai calci di rigore, dalla Uefa Youth League per mano del Midtjylland. “Siamo poco determinati, qualcuno si accontenta” queste le parole a fine partita di un amareggiato Alberto De Rossi.

VERSO LA CHAMPIONS– Mentre la Roma è alle prese con il nuovo infortunio di Kostas Manolas, le cui condizioni sono ancora da valutare, il Porto spera di recuperare il suo bomber Moussa Marega per il ritorno degli ottavi al Do Dragao. La squadra di Conceiçao  venerdì in campionato ha battuto con un netto 3-0 il Tondela mantenendo il primato in classifica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy