Ranieri svela la nuova Roma: “Dovrà lottare per l’Europa League”. Petrachi in arrivo

Ranieri svela la nuova Roma: “Dovrà lottare per l’Europa League”. Petrachi in arrivo

Il tecnico: “Se arriverà la Champions sarà una bella sorpresa”. El Shaarawy, il rinnovo è ancora lontano. Continuano i preparativi per la festa d’addio di De Rossi. Zaniolo e Manolas si allenano a parte

di Valerio Salviani, @vale_salviani

La settimana peggiore dalla stagione del romanista è appena a metà. Domenica i tifosi vedranno consumarsi la carriera di Daniele De Rossi, ultima grande bandiera di una dinastia che sembrava immortale. E a rincarare la dose ci ha pensato Claudio Ranieri, che dopo le dichiarazioni di domenica conferma i dubbi sulle ambizioni del futuro: “Voliamo basso e diciamo che nella prossima stagione la squadra dovrà lottare per entrare in Europa League”.

CIAO CLAUDIO “L’amore è la morte del dovere, il dovere è la morte dell’amore” è la frase simbolo dell’ultima stagione del Trono di Spade. E come Jon Snow, Ranieri mette da parte il sentimento per spiegare ai suoi tifosi che ci sarà da soffrire ancora. Certo “se poi c’è l’anno buono, vorrà dire che entrerà in Champions League e sarà una bella sorpresa” spiega il tecnico. Una franchezza che forse a Trigoria non hanno preso tutti benissimo, ma che non mette in dubbio l’immenso riconoscimento e affetto per quei colori. “Io mi emoziono sempre sulla panchina della Roma. Entro in campo dopo l’inno perché altrimenti mi emoziono troppo. Voglio restare freddo e lucido fino in fondo. Dato che è l’ultima ci tengo a ringraziare il Presidente perché mi ha dato l’opportunità di guidare ancora una volta la squadra del mio cuore“.

ARRIVA PETRACHI – L’attualità ci riporta alla questione ds, la prima che si risolverà tra quelle da sistemare. Petrachi è pronto a prendere il comando. Lunedì dovrebbe presentare le dimissioni al Torino e partire per Roma insieme ai suoi assistenti. Lo aspettano giorni di duro lavoro. Tra le prime grane c’è il rinnovo di El Shaarawy. Il giocatore, in scadenza nel 2020, è in attesa di una chiamata dalla Roma che continua a non arrivare. La richiesta, dopo l’ottima stagione, è di 4 milioni. La Roma giocherà al ribasso, ma al momento sembra difficile immaginare un addio. Sembra invece ai titoli di coda l’avventura a Trigoria di Dzeko. L’Inter è pronta a regalarlo a Conte, sborsando una cifra tra i 10 e i 12 milioni.

VERSO ROMA-PARMA – Continuano i preparativi per la partita di addio di De Rossi. Sarà una celebrazione sobria. La squadra scenderà in campo con la nuova maglia (in vendita nei Roma Store nei prossimi giorni), che avrà impressa un patch commemorativa. E anche la curva è al lavoro per preparare una coreografia dedicata a Daniele. Intanto il numero 16 prova a concentrarsi sul campo. A Trigoria è andata avanti la preparazione del match. Zaniolo e Manolas continuano ad allenarsi a parte.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy