Mayoral guida l’attacco della giovane Roma. Dzeko-Eriksen, l’Inter frena sullo scambio

Contro lo Spezia l’età media più bassa dal 2014, Lo spagnolo segna due gol e dimentica gli errori in coppa. Il bosniaco in partenza: ai giallorossi piace l’ex Tottenham, ma l’affare è complicato

di Paolo Franzino, @PaoloFranzino

La vittoria della Roma ai danni dello Spezia, ottenuta nonostante qualche preoccupazione evitabile, fa tornare un po’ di sereno in casa giallorossa. All’indomani del 4-3 contro i bianconeri, in una gara in cui la formazione scesa in campo aveva un’età media di 25 anni e 42 giorni (la più bassa dal 2014), sorge però un’importante domanda: ci si può fidare della linea verde? Alcuni singoli non sono ancora all’altezza delle grandi occasioni, è vero, ma in generale la rosa fa ben sperare. È il caso, ad esempio, di Lorenzo Pellegrini, leader ritrovato (oggi il numero 7, presente a San Pietro, ha ricevuto un’edizione speciale della Bibbia). Oppure di Borja Mayoral, che al netto di qualche imprecisione sottoporta ha già realizzato 8 gol, gli stessi di Edin Dzeko.

L’Inter frena sullo scambio Dzeko-Eriksen. Panucci: “Il bosniaco resta importantissimo”

 

La situazione del bosniaco merita un capitolo a parte. Contro lo Spezia è andato in tribuna ufficialmente per una contusione, ma l’impressione è che il numero 9 sia sul mercato. Nonostante le 114 reti siglate con la maglia giallorossa (alcune bellissime), alla Roma non dispiacerebbe scambiarlo con Eriksen. L’Inter però frena, visto l’ingaggio importante del “cigno di Sarajevo” e la presenza di tre attaccanti “ingombranti” come Lukaku, Lautaro e Sanchez. Anche se Conte lo accoglierebbe a Milano a braccia aperte.

LaPresse

E’ possibile che a Roma non ci sia mai un dirigente che parli, che scenda nello spogliatoio e provi a sistemare le cose? Dzeko è un giocatore importantissimo”: il pensiero di Christian Panucci, intervenuto sul caso relativo al bosniaco. Riguardo a Fonseca, l’ex difensore ha dichiarato: “Oggi la Roma è al terzo posto, Real e Atletico sono usciti dalla Coppa del Re e non hanno mica voluto cacciare l’allenatore. Che deve fare il mister?”.

Fonseca aspetta i rinforzi: Pastore verso il rientro, domani tampone per El Shaarawy

 

La posizione del tecnico portoghese però non appare salda come qualche settimana fa. E intanto dall’Inghilterra arriva la notizia di una possibile candidatura di Rafa Benitez, che ha appena rescisso con i cinesi del Dalian. Pur con varie situazioni da risolvere, come sottolineato da Panucci la Roma è comunque terza in classifica e, guardando i lati positivi, presto la rosa verrà rafforzata con i ritorni di Pastore ed El Shaarawy. L’argentino sta seguendo un percorso di lavoro personalizzato e tra pochi giorni sarà pronto a dare una mano ai compagni, mentre l’esterno effettuerà un nuovo tampone nella giornata di domani: se l’esito dovesse essere negativo, si sottoporrà alle visite mediche di rito per poi firmare il contratto che lo riporterà nella capitale a un anno e mezzo di distanza dalla cessione allo Shanghai Shenhua.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy