A Kiev contro lo Shakhtar passo verso la normalità: lo stadio è aperto ai tifosi

Saranno circa 50 i supporter giallorossi che vivono in Ucraina che si recheranno sugli spalti

di Redazione, @forzaroma

Per la prima volta (a parte l’esperimento dei mille tifosi allo stadio) la Roma potrà contare su una piccola fetta di pubblico allo stadio, scrive Gianluca Lengua su Il Messaggero.

Saranno circa 50 i supporter giallorossi che vivono in Ucraina che si recheranno sugli spalti dello stadio di Kiev. Fanno tutti parte del Roma Club “Fronte ucraino“ e già hanno acquistato i biglietti del settore 26. Un fan club nato nel 2004 quando si è giocata la partita fra Dinamo Kiev e Roma. In quella occasione i membri si sono conosciuti mentre erano davanti all’hotel dove alloggiavano i giocatori.

Difficile che lo stadio arrivi al massimo della capienza (circa 15mila spettatori) perché Kiev e Donetsk distano 750 chilometri. “Non ci perdiamo mai una partita, le commentiamo in chat tutti insieme. I tifosi arriveranno da tutta l’Ucraina e si sarebbero uniti anche i ragazzi del Roma Club di Mosca e San Pietroburgo. Purtroppo, anche per loro in questo momento non è facile spostarsi”, ha detto Diana la responsabile e fondatrice di questo gruppo intervistata da Forzaroma.info.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy