Roma, via alla nuova campagna abbonamenti. Fonseca più vicino, frenata De Zerbi

Da domani parte la vendita dei tagliandi stagionali per il campionato 2019/2020. Il tecnico del Sassuolo: “Per ora c’è poco o niente, quello che leggo va oltre la verità”. Dzeko ad un passo dall’Inter

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

Il nome del nuovo allenatore resta ancora un mistero, ma nell’attesa la Roma prova a guardare alla prossima stagione. ”È qui che vive la mia passione”: ecco la nuova campagna abbonamenti giallorossa 2019/20. Nel pomeriggio il club ha reso noti i costi e le modalità (via alla vendita a partire da domani), ma soprattutto la vera grande novità dell’anno: l’arrivo dell’abbonamento digitale. I tifosi potranno acquistare il ‘season ticket’ direttamente online, e potranno gestirlo con l’app ‘Il mio posto’ (disponibile da domani sia su iOS che su Android). Tramite la nuova app, si potrà cambiare utilizzatore fino a un massimo di 5 volte durante l’anno. Prezzi bloccati per le curve (269 euro) da domani fino al 19 giugno, i vecchi abbonati potranno confermare il proprio posto fino al 16.

CORSA A DUE PER LA PANCHINA – Fonseca vs De Zerbi. Nonostante la battuta del Premier Conte (“Sarei disposto ad allenare la Roma, se il posto c’è”), è corsa a due per la panchina giallorossa: da una parte il tecnico portoghese dello Shakhtar Donetsk (ad oggi in pole), dall’altra quello del Sassuolo. “Nel calcio possono succedere tante cose, l’unica certezza è che non andrò alla Dinamo, ha dichiarato il primo (che a Roma potrebbe portare anche Ismaily e Marcos Antonio), mentre l’allenatore neroverde ha frenato sulla Roma: “C’è poco o niente per ora, al Sassuolo sto benissimo. Roma? Tengo per me queste informazioni. Quello che leggo va oltre la verità. Domani non so cosa accadrà, ad oggi è così. Sono comunque felice di allenare il Sassuolo”.

LE ALTRE NOTIZIEEdin Dzeko è sempre più vicino all’Inter di Antonio Conte. In settimana i nerazzurri – che avrebbero messo nel mirino anche Manolas – incontreranno la Roma per chiudere la trattativa. Il numero 9 è pronto a firmare un contratto triennale, la valutazione del suo cartellino si aggira tra i 10 e i 12 milioni di euro. Restando sempre in tema mercato, Lorenzo Pellegrini è pronto a giurare amore alla Roma togliendo la clausola di rescissione dal suo contratto. Chiosa con i nuovi striscioni contro Pallotta apparsi in città nella scorsa notte: “Pallotta vattene, Roma vuole Ferrero”. Difficile crederlo, ma per dovere di cronaca il messaggio va riportato anche questa volta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy