Roma, Perotti e Jesus out con la Fiorentina. Grenier esordisce con la Primavera

Spalletti perde i due calciatori contro i viola. I baby giallorossi vincono 8-1 col Pisa, a segno anche Gerson. Shock Falcao: “Dovevo essere sull’aereo della Chapecoense”

di Luca Benincasa Stagni, @lucabeninstagni

Sabato atipico in casa Roma. I giallorossi, infatti, domani non scenderanno in campo. La partita con la Fiorentina, fondamentale per la classifica, si giocherà solo martedì. Un’occasione ghiotta per prendere punti in vista del posticipo domenicale tra Juventus ed Inter. Spalletti, però, dovrà fare a meno di Perotti e Juan Jesus. I due calciatori sono stati sottoposti agli esami strumentali che hanno evidenziato un edema al bicipite femorale della coscia destra per l’argentino. Per il difensore, invece, sono state escluse lesioni, ma martedì non sarà comunque della partita. Spalletti, in vista della Fiorentina, ha ordinato una doppia seduta: palestra in mattinata e lavoro tattico nel pomeriggio. Contro i viola si va verso l’ormai collaudato 3-4-2-1, con El Shaarawy che agirà alle spalle di Dzeko insieme a Nainggolan. I due infortuni, soprattutto quello di Perotti, hanno però galvanizzato i toscani che, dopo la Juventus, verranno all’Olimpico per cercare di mietere un’altra vittima illustre: “Siamo carichi e pronti per andare a Roma a prendere i tre punti”, parola di Bernardeschi e Chiesa.

STADIO DELLA ROMA – Intanto continua a tenere banco la vicenda sul progetto di Tor di Valle. La Raggi nei prossimi giorni dovrebbe aumentare la giunta di due nuovi componenti. L’obiettivo è quello di velocizzare sullo stadio, per un progetto che spacca la città in due. Al fronte del ‘no’ ha risposto oggi quello del ‘’ organizzato dall’esponente del PD Pittueo, che si è riunito al Roma Club Testaccio. “Non si governa con i no”, questo lo slogan dell’avvocatessa Brandi. A favore dello stadio della Roma si è schierata anche l’ex presidente Rosella Sensi: “I tifosi giallorossi lo meritano. Lo volevano anche Viola e mio padre, Franco”.

ORGOGLIO PRIMAVERA – Oggi, poi, ha giocato e dato spettacolo al Tre Fontane la Primavera di Alberto De Rossi. I baby giallorossi hanno dominato il Pisa per 8-1 e si sono rilanciati a -1 dall’Inter capolista. Protagonisti della partita – nella quale ha esordito in giallorosso il neo-acquisto GrenierTumminello e Soleri con una tripletta ciascuno. Ottima prestazione anche per Gerson, condita da un gol capolavoro. Il tecnico giallorosso si è detto soddisfatto: “Superiori tecnicamente e con una mentalità vincente, anche grazie a Grenier e Gerson. Mi è piaciuto anche Nani”. Quest’ultimo è stato tesserato in questa sessione di mercato e, come per l’ex Lione, oggi è stato il giorno dell’esordio: “I compagni mi hanno accolto bene e mi hanno fatto sentire parte di loro”. Nel prossimo turno si giocherà lo scontro al vertice contro i nerazzurri a Milano.

FALCAO – Oggi ha parlato anche Paulo Roberto Falcao, che ha rilasciato una confessione shock: “Sul volo della Chapecoense dovevo esserci anche io”. Poi, il Divino ha esaltato Totti: “Nella mia Italia ideale c’è lui in attacco e non Paolo Rossi. Francesco è un mito”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy