Roma, Friedkin is coming: membri del board trattano nella capitale. La squadra punta il Bologna

Roma, Friedkin is coming: membri del board trattano nella capitale. La squadra punta il Bologna

Nel pomeriggio l’incontro nella sede romanista, presenti anche Baldissoni, Calvo e Fienga. Mkhitaryan corre verso il rientro. Nzonzi si presenta al Rennes: “L’addio ai giallorossi scelta concordata col club”

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Ore 17.30. I membri del board del Friedkin Group lasciano la sede della AS Roma, a viale Tolstoj in zona Eur. L’incontro, durato per tutto il pomeriggio è il segnale che il momento dell’annuncio è vicino. Al tavolo delle trattative erano presenti anche gli stati generali del club giallorosso, Fienga, Calvo e Baldissoni. Assenti, in attesa del via libero definitivo, l’attuale numero 1 James Pallotta e colui che dovrà succedergli, Dan Friedkin. Il prossimo presidente della Roma, secondo i report, sarebbe in Italia, ma a Milano. Il suo entourage, che alloggia a Palazzo Naiadi (piazza della Repubblica), continuerà a lavorare anche nei prossimi giorni. Tra di loro, circa 15 rappresentanti, anche Brian Walker (director of strategy), Matthew Edwards (responsible for the management, strategy and execution) e Brad Breinart (Director, Finance & Asset Management). Il tanto atteso closing può arrivare già a metà febbraio.

VERSO IL BOLOGNA – A Trigoria si prova a restare con la testa sul campo. Fonseca, oggi assente per assistere alla premiazione della “panchina d’oro” a Coverciano, ha lasciato la direzione dell’allenamento al suo vice Nuno Campos. Si temeva per le condizioni di Spinazzola e Santon, ma i due terzini hanno svolto senza problemi la seduta. Contro gli emiliani potrebbe tornare anche Mkhitaryan, oggi ancora alle prese col lavoro individuale.

PETRACHI – Il ds romanista Petrachi è stato assolto dall’accusa di violazione di lealtà nel passaggio dalla Roma al Torino. All’Ansa il dirigente giallorosso ha raccontato la sua soddisfazione per l’esito positivo del processo: “Accolgo con grande serenità questa decisione, con quella stessa serenità che avevo quando mi comunicarono l’apertura del procedimento. Sapevo di non aver violato nessuna norma ed ero consapevole di aver avuto sempre una condotta di rispetto ed osservanza dei regolamenti federali”. E parlando di mercato, per il futuro può tornare in auge il nome di Jesse Lingard, in uscita dal Manchester United. Nzonzi si è presentato al Rennes: “L’addio con la Roma una scelta concordata con il club”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy