Roma, così non va: a giugno nuova rivoluzione. Ecco cosa farà Pallotta

Il derby è stato l’ultimo campanello d’allarme. Ora la società farà cerchio per provare a centrare gli obiettivi, poi si ripartirà da zero. Dall’allenatore ai giocatori, passando per il ds, nessuno è sicuro di restare a Trigoria

di Valerio Salviani

DIRETTORE SPORTIVO

I problemi della Roma sono nati l’estate scorsa, ma non lo scopriamo oggi. Gli errori fatti sul mercato sono grossolani ed evidenti da tempi non sospetti. Dal punto di vista finanziario il lavoro di Monchi è stato ineccepibile. Lo spagnolo ha raggiunto il suo obiettivo, portando l’ultimo bilancio in positivo dopo il “-40” registrato appena un anno fa. Eppure, senza raggiungere di nuovo la Champions, sarà stato tutto inutile. E viste le difficoltà delle avversarie (specialmente l’Inter alle prese col caso Icardi), sarebbe un delitto un riuscirci. Ecco perché Pallotta potrebbe decidere di non aspettare il suo passo indietro, dandogli il ben servito prima che il ds possa dire “Arsenal”.

Monchi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy