Roma, così non va: a giugno nuova rivoluzione. Ecco cosa farà Pallotta

Il derby è stato l’ultimo campanello d’allarme. Ora la società farà cerchio per provare a centrare gli obiettivi, poi si ripartirà da zero. Dall’allenatore ai giocatori, passando per il ds, nessuno è sicuro di restare a Trigoria

di Valerio Salviani

ALLENATORE

Di Francesco sarà il primo a pagare. Il suo posto è rimasto in bilico per tutta la stagione. Non è l’unico colpevole, ma ha sicuramente un ruolo importante nella vicenda. Dopo un anno e mezzo da allenatore della Roma, la squadra non ha ancora un’identità definita. Il gioco è più un ideale che una realtà. E anche a livello dialettico il flop è chiaro. “Faremo sicuramente un grande derby” aveva detto dopo la partita con il Frosinone. Invece la squadra non è mai scesa in campo, segno che, se a questo gruppo senz’anima serve un motivatore, non può essere lui.

LaPresse
LaPresse

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy