Pedro: “Con Fonseca vogliamo l’Europa League”. Reynolds in gruppo, Petrachi batte la Roma

La società dovrà pagare circa 5 milioni di euro all’ex direttore sportivo. Intanto Dzeko cambia ufficialmente procuratore

di Gianluca Viscogliosi

Da Udinese a Udinese, dal primo gol in giallorosso al ritorno in campo dopo l’infortunio. Match speciale quello che affronterà Pedro domenica contro i friulani, una partita dove lo spagnolo vorrà tornare a dimostrare quello che di buono aveva fatto vedere nella sua prima parte di avventura giallorossa: “Ho scelto di venire alla Roma perché avevo voglia di giocare in un campionato diverso. Conoscere un’altra cultura, imparare una nuova lingua. Sono contento della scelta che ho fatto, per diversi motivi”. E poi la stima per il tecnico e l’obiettivo Europa League: “Fonseca è un allenatore vincente, perché prepara sempre le partite con l’intento di vincere. In settimana può cambiare qualcosa in termini di come portare o di come giocare contro un determinato avversario e questo dimostra la sua voglia di voler vincere sempre. Possiamo vincere in Europa, sappiamo però che ci sono grande squadre e che ogni partita sarà difficile“.

 

Reynolds in gruppo, disavventura per El Shaarawy

 

Sarà una sfida importante quella con i friulani, soprattutto per lasciarsi subito alle spalle la brutta prestazione dello Stadium di Torino. Fonseca, che interverrà domani alle 13.30 in conferenza, ha guidato l’allenamento di oggi, al quale ha partecipato anche Bryan Reynolds, il neo acquisto giallorosso arrivato nella Capitale nel mercato di gennaio. Continua il suo percorso di rientro El Shaarawy, che oggi è stato protagonista per le vie della Capitale fermando e immobilizzando un malvivente in attesa della polizia. In vista dell’Udinese pochi sono i dubbi di formazione per Fonseca, che potrebbe valutare qualche modifica in difesa complici le diffide ma che confermerà invece l’assetto in mediana con Veretout e Villar. Intanto a Udine Gotti si prepara alla trasferta capitolina, mentre il centrocampista Arslan lancia la sfida ai giallorossi: “Rispetto alla gara di andata siamo migliorati, come gruppo e come singoli“.

 

Dzeko cambia agente. Petrachi batte la Roma: al diesse 5 milioni

 

Ovviamente il dubbio principale da sciogliere sarà quello relativo alla punta centrale, specialmente ragionando in vista dell’impegno europeo contro lo Sporting Braga in programma giovedì. Probabile nuova chance per Mayoral, con che Dzeko partirà dunque dalla panchina per provare a dare manforte ai compagni a partita in corso. Lo stesso bosniaco ha ufficializzato oggi il cambio di agente entrando nella scuderia Lucci, una notizia che era nell’aria già da tempo e che i protagonisti hanno formalizzato con alcuni post sui social. Intanto la società subisce una dura sconfitta nelle aule del Tribunale di Roma, che ha riconosciuto l’insussistenza della giusta causa di licenziamento verso l’ex diesse Gianluca Petrachi. I giallorossi adesso dovranno pagare tutte le retribuzioni del direttore sportivo fino alla naturale scadenza del contratto, ossia circa cinque milioni di euro. Nonché un danno di immagine da 100 mila euro e le spese processuali. Ora la palla passerà alla Roma stessa, che dovrà decidere se presentare o meno ricorso in appello.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy