Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Mourinho accende la vigilia e Sarri risponde. La Primavera non va oltre il pari

Mourinho

I giallorossi sono attesi dalla stracittadina domani pomeriggio. I due allenatori hanno parlato alla stampa contemporaneamente mentre i ragazzi di De Rossi e la Femminile non sono andate oltre il pari contro Inter e Milan

Redazione

Giornata di vigilia in casa Roma e non una viglia qualunque. Domani alle 18 la squadra di Josè Mourinho affronterà nel derby la Lazio. Lo Special One ha parlato nella consueta conferenza stampa pre partita presentando la sfida: "La Roma che mi piace di più è quella che vince, e domani ne voglio una che vinca. Io quando gioco il derby non gioco pensando a me stesso, ma penso a tutti coloro che storicamente danno il sangue, che sono nati e che lo vivono come tifosi". Allenatore portoghese che conferma anche il recupero di Pellegrini, fermato nel post Vitesse da un attacco febbrile. Mourinho si presenterà alla stracittadina con tutti i giocatori disponibili: "Tutti recuperati, solo Spinazzola. Tutti gli altri pronti per giocare". In contemporanea, a Formello presentava la sfida anche il tecnico biancoceleste che ha parlato anche del suo rapporto proprio con il diretto avversario: "Non ho alcuna rivalità con lui. Domani giocano Lazio contro Roma, non dobbiamo sentirci più importanti delle squadre. Il derby è il derby, non c’è alcun retro pensiero. È una partita a sé. Va presa come evento unico, non bisogna pensare alla classifica e al resto. So quanto i tifosi ci tengano". Sulla partita di domani si sono espressi molti tra gli ex di entrambe le squadre come Montella e Eriksson: "Sento sempre l'affetto dei tifosi della Roma e sono stato sempre corretto anche coi laziali, non ho mai mancato di rispetto a loro, nonostante i tanti gol segnati", ha detto l'Areoplanino ai microfoni di Dazn. Il doppio ex invece, Sven GoranEriksson, allenatore dei giallorossi dall'84 all'87 e della Lazio dal '97 al 2001, ha ricordato come il derby di Roma è uno dei più sentiti ed affascinanti al mondo: "Ho fatto derby in tanti stati europei ma questo derby di Roma è incredibile, è sentito tantissimo tra i tifosi, mi ricordo che qualcuno diceva che se perdeva il derby non andava a lavorare". La notizia di mercato di giornata invece riguarda un ex conoscenza dalle parti di Trigoria ovvero Antonio Rudiger. Il difensore centrale tedesco del Chelsea, con il contratto in scadenza in estate e impossibilitato a rinnovarlo a causa dei problemi societari deiBlues, ha trovato l'accordo economico con la Juventus. Il 16 marzo è però per tutti la Festa del papà e alcune conoscenze dell'ambiente giallorosso hanno voluto fare gli auguri ai loro padri. Tra questi Francesco Totti, l'ex presidente Rossella Sensi e Benedetta Zaniolo, che ha postato una foto del fratello con in braccio il figlio Tommaso.

Primavera e Femminile impattano contro le milanesi

In giornata però non ci sono state solo le parole di allenatori e vecchie glorie dei club, ma sono andate in scena due partite fondamentali per la Primavera e la Roma Femminile di Alessandro Spugna. I ragazzi di Alberto De Rossi hanno pareggiato 1-1 contro l'Inter di Christian Chivu. La partita si è decisa tutta nella prima frazione: prima avanti i nerazzurri con Casadei, e poi il pareggio dei giallorossi con Voelkerling  Persson nel terzo minuto di recupero sempre del primo tempo. Giallorossi che mantengono comunque il primato in classifica, con nove unti di vantaggio sulla Fiorentina. In tribuna era presente anche Josè Mourinhoche ha colto l'occasione anche di salutare l'allenatore dei nerazzurri, suo ex giocatore ai tempi dell'Inter. Il big match del campionato Femminile, è terminato con lo stesso identico risultato. Nella ripresa il gol di Andressa Alves, centrocampista giallorossa, ha pareggiato quello di Thomas, consegnando un punto ad entrambe le squadre. La Roma mantiene il secondo posto in classifica, a +5 dalle rossonere ma cinque punti sotto la Juventus.