Fonseca: “Smalling e Miki possono restare” ma Baldini lavora su più tavoli. Zaniolo, rientro vicino

Solamente Pau Lopez e il 22 giallorosso non saranno convocati per la gara di domani contro la Sampdoria all’Olimpico. Intanto il mercato si avvicina e a Trigoria tengono pronta la carta Vertonghen qualora non venisse confermato il centrale inglese

di Dario Marchetti, @@dariomarchetti7

Countdown quasi azzerato, domani alle 21.45 la Roma tornerà in campo contro la Sampdoria per riprendere il campionato così come lo aveva lasciato: ovvero con il successo esterno contro il Cagliari per 4-3. Fonseca non disporrà dei soli Pau Lopez e Zaniolo. Quest’ultimo oggi ha anche sostenuto una visita di controllo a Villa Stuart che ha sancito il via libera ai contrasti e alle partitelle in allenamento. Non potrà lavorare ancora con la prima squadra, ma tra un paio di settimane Fonseca potrà finalmente riabbracciarlo. Il tecnico portoghese poi è tornato a parlare in conferenza stampa rispondendo alle domande dei giornalisti (inviate telematicamente) e sconfessando la difesa a 3: “Siamo pronti a usare più moduli, ma non è vero che ci giocheremo domani”. Inevitabile una battuta sulla situazione di Petrachi: “Non è il momento di parlare di questo. Ora dobbiamo fare le cose insieme, la squadra è concentrata sulla sfida e solo a quello dobbiamo pensare”. Fonseca, invece, pensa alla formazione e i dubbi rimasti sono pochi. Se Mirante prenderà il posto di Pau Lopez, Bruno Peres dovrebbe essere in vantaggio su Santon e Zappacosta. A completare la difesa ci saranno Smalling, Mancini e Kolarov, mentre in mediana spazio a Veretout e Cristante. Sulla trequarti l’altro dubbio è rappresentato da Mkhitaryan (avanti rispetto a Kluivert). Pellegrini e Carles Perez completeranno il reparto dietro Edin Dzeko.

Da Smalling a Pedro, Baldini chiamato agli straordinari sul mercato

La Roma, però, non lavora solo per tornare in campo nel miglior modo possibile, ma pensa già alla prossima stagione. Con lo United è quasi raggiunta l’intesa per l’estensione del mini contratto di Smalling fino al 31 agosto. A confermarlo ci ha pensato anche il tecnico del Manchester in conferenza stampa, mentre Fonseca ha provato a rassicurare i tifosi sulla permanenza di Chris e Mkhitaryan oltre la stagione in corso: “C’è la possibilità che rimangano nella Roma”. In questi ultimi giorni ci ha lavorato senza sosta Baldini nonostante i Red Evils continuino a chiedere 25 milioni, mentre i giallorossi provano a far leva sulla volontà del calciatore di rimanere in Italia. Qualora non dovesse arrivare a dama la trattativa per il riscatto, il consulente di mercato capitolino sta lavorando parallelamente all’affare Vertonghen sul quale c’è già un accordo di massima. Anche Pedro poi aspetta la Roma e nell’attesa potrebbe finire la stagione con il Chelsea fino ad agosto. Per il calciomercato estivo e non solo resta comunque fondamentale l’accesso in Champions League. Perché la situazione economica non è delle più rosee e, come riportato da Il Sole 24 Ore, il club avrebbe chiesto un prestito bancario di 6 milioni di euro con la garanzia statale indicando come finalità il pagamento degli stipendi ai dipendenti Il cammino della squadra, intanto, riprende domani con la Sampdoria (arbitra Calvarese) e anche Friedkin guarda con attenzione al futuro giallorosso perché potrebbe modulare l’offerta in base ai 50 milioni che il club ricaverebbe entrando nell’Europa dei grandi.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy