Dzeko parla con i numeri: fin qui è il giocatore più prolifico e decisivo del campionato

8 gol, 3 rigori procurati (compreso quello di Firenze non assegnato da Rizzoli), e 2 assist vincenti. Tutto nell’arco di 710′ disputati.

di Alessio Nardo

Luciano Spalletti non è tipo che regala pacche sulle spalle. Se Edin Dzeko è tornato al centro della Roma dopo mesi e mesi di polemiche, è perché ha meritato la fiducia concessagli. Numeri e fatti sono straordinariamente dalla sua parte. Con 8 gol segnati in 9 partite e 710′ totali (ha saltato solo i primi tempi con Cagliari e Sampdoria e gli ultimi dieci minuti ieri col Palermo) è il miglior goleador del torneo davanti ai vari Higuain, Bacca, Icardi, Callejon e Immobile: tutti fermi a 6. E con allegati altri cinque episodi decisivi è di gran lunga il calciatore più incisivo dell’intera Serie A. Oltre ad esser l’uomo che ha calciato di più verso la porta nei cinque principali campionati europei: ben 49 volte.

Produttivo sempre, in quasi tutte le partite. Sin dalla prima, in casa con l’Udinese. Il rigore procurato dell’1-0 e il tris su assist in scivolata di Nainggolan: subito due guizzi d’autore. Poi il Sant’Elia, ingresso ad inizio ripresa e immediato assist-gol di testa per Kevin Strootman (e tre). Contro la Samp all’Olimpico (11 settembre) altra partenza dalla panchina e nuova discesa in campo al 46′, sull’1-2: gol del pari e rigore rimediato al 93′ poi segnato da Totti. Rimonta servita in tavola in gustosa salsa bosniaca. Firenze? Due nitide opportunità fallite nel primo tempo, ma anche un penalty ciclopico conquistato e non sanzionato dal più che distratto Nicola Rizzoli. Infine la doppietta al Crotone, il gol sblocca partita in casa con l’Inter, la duplice delizia strozza-Napoli e il pacchetto assist+gol contro il Palermo. Unico buco nero? Torino, il ko più pesante che ha però avuto l’effetto positivo di risvegliare definitivamente la Roma dal torpore. Ulteriori verifiche sono alle porte, vietato rilassarsi o “sentirsi troppo bravi”. Ma intanto Spalletti si gode il secondo posto in classifica (a -2 dalla vetta) e un Edin Dzeko sfavillante e rinfrancato. Pronto a colpire ancora.

Tutti gli episodi decisivi in campionato con Dzeko protagonista

1^ giornata, Roma-Udinese 4-0: rigore procurato e gol del 3-0
2^ giornata, Cagliari-Roma 2-2: assist per il 2-0 di Strootman
3^ giornata, Roma-Sampdoria 3-2: gol del 2-2 e rigore procurato
4^ giornata, Fiorentina-Roma 1-0: rigore procurato non sanzionato da Rizzoli
5^ giornata, Roma-Crotone 4-0: doppietta
6^ giornata, Torino-Roma 3-1: –
7^ giornata, Roma-Inter 2-1: gol dell’1-0
8^ giornata, Napoli-Roma 1-3: doppietta con punizione del 2-0 procurata
9^ giornata, Roma-Palermo 4-1: assist per l’1-0 di Salah e gol del 3-0

Totale

GOL: 8 (in 710′, uno ogni 89′)
ASSIST-GOL: 2
RIGORI PROCURATI: 2+1
EPISODI DECISIVI: 13

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy