Due gare consecutive di campionato con porta imbattuta: non accadeva da 11 mesi

La Roma non otteneva 9 vittorie interne di fila dal torneo 2009-2010. Di Destro l’ultima tripletta di un calciatore giallorosso: a Cagliari nel 2014

di Alessio Nardo

Semplicemente devastante. La Roma sbrana il malcapitato Bologna e riconquista in un batter d’occhio il secondo posto in classifica, preso in prestito per qualche ora dal Milan di Montella. La tripletta di Salah determina un 3-0 rotondo e senza discussioni. Per i giallorossi si tratta del nono risultato utile consecutivo in gare ufficiali: sette vittorie e due pareggi.

LA ROMA NON BATTEVA IL BOLOGNA DAL 2013 – Prosegue il percorso eccellente in casa. Quello di ieri è il nono trionfo interno consecutivo in campionato (battute nell’ordine Torino, Napoli, Chievo, Udinese, Sampdoria, Crotone, Inter, Palermo e Bologna) con 27 gol fatti, media di 3 a partita, e 6 subiti. Una striscia del genere all’Olimpico non si verificava dal torneo 2009-2010: anche in quell’occasione le vittorie di fila furono nove, tra novembre e febbraio. I capitolini non battevano il Bologna dal 29 settembre 2013 (5-0 con Garcia in panchina) e non vincevano una partita per 3-0 dall’8 maggio (contro il Chievo). Per la prima volta dal ritorno di Spalletti in panchina, la Roma riesce a mantenere la porta imbattuta per due gare consecutive di campionato. Non accadeva dallo scorso mese di dicembre: 0-0 a Napoli e 2-0 interno al Genoa prima della sosta natalizia.

SALAH A QUOTA 9 GOL, LO SCORSO ANNO NE FECE IN TUTTO 15 – Strepitoso Mohamed Salah. L’egiziano firma la sua prima tripletta da quando milita in Italia e sale a quota 9 gol complessivi (8 in Serie A, 1 in Europa League). Lo scorso anno, tra campionato e coppe, arrivò a 15. Ciò significa che da agosto a novembre ha già segnato il 60% del totale delle reti siglate nella passata stagione. La sua media è di un gol ogni 140′ (9 in 1258′), uno ogni 126′ escludendo gli impegni europei (8 in 1009′). Una tripletta di un calciatore romanista mancava dal 6 aprile 2014, quando Mattia Destro fu grandissimo protagonista al Sant’Elia contro il Cagliari (trionfo per 3-1 e tris dell’attaccante marchigiano). Stavolta Edin Dzeko è rimasto a secco: per il bosniaco prima gara interna all’asciutto in questo torneo. La Roma si conferma ben più prolifica nelle riprese (26 centri) rispetto ai primi tempi (16).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy