‘RADIO PENSIERI’, AUSTINI: “18 milioni per Dzeko sono una cifra assurda”

Continua la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali

di Redazione, @forzaroma

Quello delle Radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Sì, anche le altre città hanno degli spazi dedicati allo sport, e magari anche la loro stazione dedicata alla squadra del luogo. Non si troverà mai, tuttavia, una voce altisonante e popolare come quella proveniente dagli apparecchi della Capitale; una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma,una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo, e una folla di appassionati pronti a sintonizzarsi all’ora concertata. Ogni protagonista va a comporre un grande collage che riempie di spunti, approfondimenti e contraddizioni la settimana del tifoso. Un ciclo continuo, che si rinnova sulle frequenze FM locali ogni giorno, di partita in partita, stagione dopo stagione.

ALESSANDRO AUSTINI (Teleradiostereo): “E’ praticamente fatta per Dzeko. Arriverà alla Roma per una cifra vicina ai 18 milioni, una cifra assurda considerato il valore del giocatore. In pratica è costato quanto Mandzukic. Terzini? Non credo arriveranno due sinistri, forse uno per ogni fascia.” 

 

MAURIZIO CATALANI (Retesport): “Non penso che Adriano andrà via dal Barcellona, è il sostituto di Jordi Alba, dovesse farsi male lo spagnolo i blaugrana non saprebbero chi mettere in campo. Strada più facile invece quella che porta a Digne, il francese al PSG non riesce a trovare spazio.
Gerson è un ottimo trequartista, non segna molto anche se ha solo 18 anni. Bisogna valutare se fare o meno questo grosso investimento. 
Per Salah la Roma ha sbagliato, c’è poco da dire, certi errori bisogna davvero evitarli.
Tante altre squadre si stanno rinforzando, Inter e Milan in primis. La Juventus resta sempre l’avversario da battere, anche se senza Tevez, Pirlo e Vidal ha perso molto. Dovesse per puro caso comprarsi Isco non ce ne sarebbe per nessuno, sarebbero completi”.

 

ALESSANDRO ANGELONI (Retesport): “Serve un attaccante di scorta oltre Dzeko. Il 4-2-3-1 potrebbe essere un buon modulo per la Roma con Florenzi alla Perrotta vecchie maniere che può inserirsi lì davanti insieme a Dzeko. Anche Pjanic potrebbe agire da trequartista, o come centrocampista interno. 
Su Paredes e Ucan la società deve prendere una decisione seria. Per il calciatore turco Sabatini ha già versato lo scorso anno, nelle casse del Fenerbache, 4,5 milioni di euro ed il prossimo anno bisognerà versarne altri 11 per il riscatto definitivo del giocatore. Dunque che fare? O Garcia decide di valorizzarlo o di mandarlo in prestito (al Bologna) in modo da fargli acquisire minuti nelle gambe e abituarlo al campionato italiano, stesso discorso per Paredes.
Per quanto riguarda Salah la Roma doveva evitare le foto in allenamento e le visite mediche”.

GIANLUCA PIACENTINI (Teleradiostereo): “Secondo me ci siamo per Dzeko, sebbene qualcosina ancora balli per il trasferimento ufficiale. Per giovedì lo aspettiamo tutti. Questo è un grande calciatore, la Roma non ne ha avuti tanti di giocatori così forti. Pruzzo, Voeller, Batistuta e Dzeko: il bosniaco lo metto dietro a loro. La società ha allungato un po’ troppo i tempi per l’acquisto del giocatore, ma adesso conta solo il fatto che stia arrivando e che darà un grade contributo alla Roma. I giallorossi si stanno attrezzando con il bosniaco e Salah a competere; con questi due rinforzi la squadra è sicuramente più forte. Dzeko può rilanciarsi in Italia come ha fatto Tevez”

 

LUCA VALDISERRI (Retesport): “La Fiorentina chiede per la valorizzazione di Salah 5 milioni, ma si accontenterebbero di 3 dal Chelsea o il prestito di qualche giovane dei ‘blues’. Non vedo chi avrebbe interesse a trascinare questa situazione fino alla Fifa, quindi la vicenda si risolverà in casa. Paredes e Uçan non credo partiranno, le amichevoli le hanno giocate e c’è la novità delle rose (gli Under 21 non sono considerati nel numero dei giocatori in rosa) Uçan deve dimostrare di valere la cifra del riscatto, una cifra molto alta per un ragazzo”.

 

UGO TRANI (Retesport): “Se la Roma mette in campo Salah è perché presumibilmente ha l’ok del Chelsea, la verità è che forse sarebbe stato meglio non farlo quello scatto fotografico. Se nel contenzioso la Fiorentina vorrà portare avanti la causa, quella fotografia verrà inserita nel fascicolo. La prima ad aver sbagliato in tutta la vicenda è la Fiorentina ch non è riuscita a convincere il giocatore del progetto tecnico. ”

 

MASSIMILIANO MAGNI (Retesport): “Diamo un po’ tutti per scontato l’arrivo di Dzeko alla Roma, speriamo prima dell’inizio della Premier, l’8 agosto. Bisogna capire che tipo di investimento tecnico si vuole fare con Maicon e Florenzi. Bisognerà comprare solo un terzino sinistro, che sia titolare al posto di Cole, o anche un terzino a destra? Digne sembra il principale candidato al momento per vestire la maglia della Roma, ma va verificato per una maglia da titolare”

 

DARIO BERSANI (Teleradiostereo): “L’offerta della Roma se confermata sarebbe molto importante, ma c’è anche il Barcellona. Il ragazzo sarà davvero frastornato da queste richieste. Ragazzo giovane? Si, ma questo è davvero uno forte… Ma sicuramente Sabatini sta lavorando anche per le operazioni del presente, Dzeko in primis. Potrebbe mancare pochissimo per l’arrivo del bosniaco nella capitale.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy