‘RADIO PENSIERI’, CATALANI: “Campagna acquisti da scudetto se si prendono Dzeko, Adriano e Salah e non si cede Romagnoli”

Continua la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali

di Redazione, @forzaroma

Quello delle Radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Sì, anche le altre città hanno degli spazi dedicati allo sport, e magari anche la loro stazione dedicata alla squadra del luogo. Non si troverà mai, tuttavia, una voce altisonante e popolare come quella proveniente dagli apparecchi della Capitale; una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo, e una folla di appassionati pronti a sintonizzarsi all’ora concertata. Ogni protagonista va a comporre un grande collage che riempie di spunti, approfondimenti e contraddizioni la settimana del tifoso. Un ciclo continuo, che si rinnova sulle frequenze FM locali ogni giorno, di partita in partita, stagione dopo stagione.

 

MAURIZIO CATALANI (Rete Sport):I rigori contro il Manchester City? Il fatto che sia stato Doumbia a sbagliarlo non fa altro che buttargli altre croci addosso, ma lo scavetto sbagliato ieri non è certamente il problema di Doumbia. Szczesny? Non capisco perché l’Arsenal dovrebbe darlo via in prestito con diritto di riscatto… è un buon portiere, non è un fenomeno ma non è male, però non è un portiere che può togliere il posto da titolare a De Sanctis. La Roma in questo momento ha quattro esterni d’attacco ma insieme non fanno un titolare inamovibile. Se la Roma compra Dzeko, Salah e Adriano e non cede Romagnoli fa una campagna acquisti di tutto rispetto, probabilmente da scudetto. Poi ci sono anche Castan e Strootman da valutare. Se una di queste pedine dovesse saltare sarebbe un’altra vita”.

 

CARLO ZAMPA (Rete Sport):Il rigore di Doumbia? Non posso dire quello che penso… è una maledizione della Roma: a parte Ljajic, chiunque abbia provato a fare il cucchiaio imitando Totti ha fatto soltanto una brutta figura”.

 

ALESSANDRO ANGELONI (Rete Sport):Queste partite qualcosa hanno detto, anche se sono delle esibizioni. La Roma mi sembra che si sia un pochino risvegliata sul piano del gioco, anche se deve migliorare in alcune situazioni, ma quei miglioramenti devono arrivare dai nuovi calciatori che arriveranno da qui a fine agosto”.

 

GIANLUCA PIACENTINI (TeleRadioStereo):Sul mercato io mi fido, ma cerchiamo comunque di quagliare il prima possibile. Questo è un modus operandi che Sabatini mette in atto da tempo, io però non vorrei che poi spunti qualche sorpresa. Oggi è 22 luglio, manca un mese all’inizio del campionato, glieli vogliamo dare a Rudi Garcia questi giocatori per almeno 15 giorni di ambientamento? Sarebbe ora che la Roma iniziasse a stringere per tutte queste trattative. Adriano mi sembra il miglior terzino con il miglior rapporto qualità/prezzo”.

 

LUCA VALDISERRI (Rete Sport): “Anche per me l’urgenza è sui terzini.  A Ljajic consiglierei di andare in una ltro posto se qui non è benvoluto. Trovo strano, però, che invece debba restare intoccabile Iturbe solo perché è stato pagato tanto. L’argentino è stata una grande idea del Verona, ma poi come lui ce ne sono tanti ed è per questo che il Porto non ha fatto follie per riaverlo. La Roma oggi è ferma sul mercato perché tra Iturbe e Doumbia ha speso 40 milioni. Senza profitto…Il portiere? Szczesny è comunque il portiere titolare della nazionale polacca. Sarebbe una follia se non dovesse partire titolare nella Roma”

UGO TRANI (Rete Sport): “Secondo me sul gol del City l’errore lo fa più De Sanctis che Cole. Nei 22 giocatori della Champions secondo me otto saranno nuovi compreso Iago Falque. Un portiere, un centravanti, un esterno. Due terzini, un centrocampista e lo spagnolo che è già è arrivato. Il problema più grande è il centravanti. Speriamo che su Dzeko tutto vada ben. Continuo nella mia follia: se il Napoli vuole Romagnoli ti siedi al tavolo e chiedi come arrivare a Higuain. Metteresti pressione al City sulla trattativa per Dzeko”

MASSIMILIANO MAGNI (Rete Sport): “Oggi in rosa ti manca almeno quattro terzini. Io Cole non lo considero nemmeno come alternativa. E su questo ruolo c’è da fare molta attenzione”

CLAUDIO MORONI (Centro Suono Sport): “Il portiere hanno fatto bene a prendere il giovane polacco, sta lì e aspetta il suo turno. Per Salah, invece, io la penso in maniera contraria da Sabatini. Non serve un altro esterno, ma servono almeno due terzini titolari e uno per la panchina..Se prende Adriano, Peres e Dzeko io dico batto le mani. Poi un terzino da tenere in panchina”

 

ALESSANDRO PAGLIA (Roma Radio): “Dalla partita di ieri ho tratto delle indicazioni positive, anche e soprattutto per aver recuperato due volte lo svantaggio. La cosa più importante è l’atteggiamento avuto dalla squadra in queste due partite, giocandosela alla pari con certi club”.

 

ALESSANDRO SPARTA’ (Roma Radio):Il Manchester City inizia il campionato il 10 agosto, ovviamente stanno avanti dal punto di vista della preparazione. I primi minuti mi hanno spaventato, poi dopo il gol di Pjanic la situazione si è riequilibrata. Nainggolan continua a testimoniare uno stato di forma fenomenale, ma ieri mi ha rubato l’occhio soprattutto Pjanic“.

 

LUCA FALLICA (Roma Radio):Szczesny mi sembra un portiere solido, dal grandissimo fisico, piuttosto valido. In questi impegni ho visto una squadra che sa stare in campo, che ha lottato alla pari contro due grandi club. Iago Falque mi sembra che si stia rivelando un acquisto estremamente azzeccato. La critica di Legambiente mi sembra fuori luogo… come si fa a criticare per i troppi parcheggi? Sono sicuro che la Roma di quest’anno sarà più forte di quella della scorsa stagione”.

 

MARIO MATTIOLI (Radio Radio):La Roma ieri ha saputo reagire, ma ho certi visto giocatori… Cole ha giocato veramente male. È difficile seguire queste partite e dare un valore determinante, sono partite che servono più agli allenatori che agli osservatori”.

 

ILARIO DI GIOVAMBATTISTA (Radio Radio):La Roma ha un nuovo partiere ragazzi! Mi dicono che fa parate prodigiose ma che le alterna a papere clamorose”.

 

NANDO ORSI (Radio Radio):Szczesny è affidabile ma al 90%, alterna grandi cose a grandi sciocchezze. È un portiere di fisico, atletico, buono sui palloni alti. Però nel campionato italiano è tutto differente… sono sempre molto scettico nel portare portieri stranieri in Italia. Destro e Doumbia sono demotivati, la Roma ha deciso di prendere Dzeko, lo prendesse, ma ha bisogno di vendere prima di acquistare. Doumbia non riesce a segnare e va a fare lo scavetto? Ma che gli viene in mente?”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy