‘RADIO PENSIERI’ MAIDA: “Quattro derby in una stagione creano problemi seri alla salute”, TONETTO: “Pjanic non lo cambio con Pastore”

di finconsadmin

(Redazione ForzaRoma.info) Continua anche oggi la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali.

 

ENRICO MAIDA (ReteSport): “Se gli errori di mercato del Milan li avesse fatti Sabatini? Non voglio immaginare cosa sarebbe successo.. Napoli o Lazio in semifinale di Tim Cup? Napoli tutta la vita. Già due derby mi fanno venire l’orticaria, quattro creano problemi seri alla salute. Si inflaziona una cosa che dovrebbe restare spodarica. Io la Lazio la voglio vedere il meno possibile. Ma non ho niente contro di lei, il mio nemico calcistico resta la Juve. Poi le partite con la lazio sono sempre gonfiate da tante altre cose. Non capisco come dei signori che abitavano a Roma decisero di formare una società e chiamarla Lazio..”

 

RICCARDO GENTILE (ReteSport): “Il mercato lo puoi programmare si, ma ci sono e saranno sempre situazioni inaspettate. Per esempio io non credo che Conte sia felice di rinunciare a Pogba. Però se il PSG viene e ti da 50 milioni a te e 7 al giocatore Pogba va via. Io non credo che l’arrivo di Nainggolan sia correlato alla futura partenza di Pjanic. Questo per me neanche la Roma lo sa ancora”.

 

ALESSANDRO ANGELONI (ReteSport) : “Se la Roma va in Champions League credo che Garcia si aspetti che la Roma non venda nessuno. Se poi bisogna per forza vendere qualcuno, lui ti ha fatto capire chiaramente che Pjanic è intoccabile. Questo al netto della volontà del giocatore che se va da Garcia e gli dice che il PSG gli offre il doppio è ovvio che lui lo lascerà andare”.

 

UGO TRANI (ReteSport): “Interessante lo stralcio della biografia di Garcia uscita oggi sulla Gazzetta. Dice di essere stato presentato ufficialmente senza aver firmato il contratto. Per la Coppa Italia vorrei evitare la Fiorentima per un fatto scaramantico. Abbiamo sempre vinto contro Montella, quindi prima o poi… La partenza di Burdisso pone la Roma davanti ad un quesito: prendere Heitinga per l’immediato, o andare a prendere Alderweireld (che non potrebbe giocare con la Roma in quanto ha già militato in due squadre in questa stagione) adesso in funzione della prossima stagione?

 

LUCA VALDISERRI (ReteSport): “Burdisso va al Genoa. Il sistema dei grifoni è ottimo per lui: una difesa a tre molto bassa. Ha fatto bene ad andare li perchè sicuramente giocherà con continuità. Sarei contento se la Roma stringesse una sinergia con il Genoa. Ci sono giocatori come Borriello e Marquinho che interessano a Preziosi, mentre tanti sono i giovani interessanti tra le file genoane che potrebbero in futuro entrare in orbita Roma. Sarebbe ottimo strappare un’opzione su questi giovani”.

 

MIMMO FERRETTI (Tele Radio Stereo): “Bisogna sostituire Burdisso con un centrale capace di non farti rimpiangere troppo i titolari. Per il prossimo anno penso che serva il quarto centrale visto che farai la champions e che Jedvaj non mi sembra che sia preso in considerazione

 

UBALDO RIGHETTI (Tele Radio Stereo): “Heitinga è un buon giocatore, non è un campione ma non devi per forza prendere sempre quello più forte ma quello più funzionale

 

 PAOLO ASSOGNA (Tele Radio Stereo): “La storia di Burdisso nella Roma è bellissima, il giocatore merita il rispetto di tutti. Ottimo professionista anche nei momenti più difficili quando non giocava mai. Marquinho? alla fine si convincerà che non può essere un prtaginista di questa Roma e andrà al Genoa“.

 

MAX TONETTO (Tele Radio Stereo): “A Pjanic non rinuncerei mai, Pastore non è lo stesso visto a Palermo. In difesa penso ci voglia un colpo alla Nainggolan anche in prospettiva futura. Comunque mi aspetto un giocatore di esperienza non il giovane“.

 

AUGUSTO CIARDI ( Tele Radio Stereo): “Sento tanti nomi per il dopo Burdisso, tutti di buoni tranne quello del difensore dell’Atletico Alderweireld che non può muoversi per quest’anno visto che la Roma sarebbe la terza squadra per lui”.

 

DARIO BERSANI (Tele Radio Stereo): “Burdisso è stato un ottimo protagonista della Roma, un difensore va preso. Il prossimo acquisto dovrà essere un giocatore esperto pronto a fare il terzo e che non blocchi la crescita dei giovani centrali su cui la Roma ha investito molto“.

 

MAX LEGGERI  (Radio Manà Manà Sport): “Miralem Pjanic è merce rara e sul mercato gli elementi pregiati si pagano a caro prezzo soprattutto quando Rudi Garcia ha fatto del bosniaco una base fondamentale della sua squadra e tentennerebbe secondo me solo davanti ad un’offerta superiore o pari ai 40 milioni di euro”.

 

FABIO MACCHERONI  (Radio Manà Manà Sport): “Non ho mai avuto dubbi sul fatto che Pjanic sia al centro del progetto di Garcia. Solo un’offerta faraonica mi farebbe tentennare sulla partenza del centrocampista, ma è inutile parlarne perchè la società e il tecnico lo hanno blindato”.

 

MICHELE GIAMMARIOLI  (Radio Manà Manà Sport): “Sto con Daniele De Rossi; i derby vanno aldilà della cifra tecnica della squadra, preferisco il Napoli. Pjanic? Verratti, Pastore e soldi sarebbe una bella offerta su cui riflettere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy